Recensione di “Aletheia”, il terzo album di Izi.

Dopo due anni di silenzio, il rapper Izi ha pubblicato il suo terzo album dal titolo “Aletheia” che evidenzia già la profondità del suo progetto che ha come obiettivo la scoperta di una nuova verità interiore a cui fa appunto riferimento il termine greco aletheia.

IL NOME DELLA ROSA

Izi è uno dei rapper più influenti e forti della scena rap italiana
Già dalla prima traccia, che risulta abbastanza breve, riusciamo a percepire l’impegno dell’artista nel comunicare un messaggio chiaro che corrisponde ad una critica della società: “chiunque c’ha un po’ di ragione subisce oppressione”. Tutto ciò è arricchito da un’introduzione ed un finale dominati dalla strumentale e al solito autotune che caratterizza lo stile di Diego Germini in arte Izi. 

VOLARE II

La seconda traccia è la seconda parte della hit Volare e risulta essere uno sfogo infatti, nel ritornello, ripete più volte “Voglio solo urlare”. Descrive inoltre il suo passato difficile che ricorre molto nei suoi testi ed è ciò che ha permesso la sua formazione artisticamente. Nell’outro Izi riprende il celebre ritornello di Volare, brano presente nell’album Pizzicato.

OK

OK è il primo feat dell’album con Speranza. in questo brano Izi decrive il suo disagio esistenziale: “Io sto in mezzo alla gente, ma mi sento da solo”, “io non sto ok fra la gente”. La strofa di Speranza sembra a primo impatto incompatibile con il resto della traccia, ma in realtà descrive le stesse sensazioni di Diego solo con uno stile più aggressivo.

48H

48H è la quarta traccia ed è un feat con Sfera Ebbasta, i due avevano già collaborato diverse volte e infatti il risultato della loro collaborazione è eccellente. Questo brano è numericamente il più famoso e ascoltato dell’album. In questa traccia il rapper genovese parla delle differenze tra il suo passato e il suo presente, di quando viveva nella sua stanza ad ora in hotel, anche Sfera approfondisce il tema descrivendo il suo desiderio di comprare vestiti di marche di lusso che ora si può permettere.

PACE

PACE è, a mio parere, la traccia con un significato più profondo. In questo brano Izi manifesta il desiderio di pace e di isolamento dal resto del mondo, ricorre di nuovo il suo passato difficile.

WEEKEND

Questa traccia nascondeva un feat nascosto, in realtà l’artista ha deciso di sorprendere tutti rappando in inglese e dimostrando un’ottima abilità anche con la lingua straniera. Izi approfondisce il problema sociale della droga in particolare della polverina (cocaina) e critica fortemente le forze dell’ordine che abusano del loro potere. Tutto ciò porta l’artista a passare il weekend fumando.

A’DAM

Il titolo è l’abbreviazione di Amsterdam, infatti in questo brano Diego parla di una vacanza nella capitale olandese passata a fumare.

DAMMI UN MOTIVO

DAMMI UN MOTIVO è una vecchia traccia di Izi reinterpretata in quest’album, si tratta di un brano dedicato ad una ragazza e ad un amore malinconico e nostalgico.

UH, CHE PECCATO!

Questa traccia sembra essere dedicata a qualcuno che ha abbandonato Diego e che ora che ha ottenuto il successo vuole sfruttarlo, ma Izi lo evita con “Uh, che peccato cosa ti sei perso”.

DOLCENERA

Questo brano è una cover della canzone omonima di Fabrizio De’ Andre che è stato cruciale nella crescita artistica di Izi che da genovese è un grande fan del defunto cantautore.

SAN GIORGIO

Si traccia dell’unico feat internazionale con i rapper francesi Heezy Lee e Josh Rosinet i produttori di Booba. San Giorgio è la metafora dell’uccisione dei mostri di Izi, come lui stesso spiega in un intervista.

CARIOCA

CARIOCA ha un messaggio molto positivo che Izi tiene a ribadire più volte nel brano, nessuno di noi è solo perchè c’è sempre qualcuno che tiene a noi ed è disposto ad aiutarci nel momento del bisogno. La produzione del brano a cura di Tha Supreme credo sia la più bella dell’album per creatività che sfocia quasi nella pazzia.

PASTA E MOLLICHE

In questa traccia Izi parla dei suoi tormenti interiori, della sua rabbia e della sua stanchezza che rovinano le sue relazioni con le persone che gli stanno accanto.

FUMO DA SOLO

FUMO DA SOLO è una traccia malinconica che deriva da un’amore finito e che lo costringe a fumare da solo.

GRANDE

In questo brano il rapper genovese descrive una persona che sembra conoscere molto bene, infatti è lui stesso che inizia a diventare grande e perciò sta iniziando a porsi mille domande.

ZORBA

ZORBA è la traccia finale dell’album, in questa canzone Izi presenta inizialmente una propria filosofia che richiama fortemente la visione del mondo pirandelliana, sono forti anche i riferimenti biblici a sottolineare il desiderio di conoscenza dell’artista e la sua cultura.
 
Alla fine di quasi tutti i brani Izi dice delle parole che possono essere collegate per formare la frase: “Ma un bambino ha paura del buio quando possiamo comprendere Aletheia (verità)” ciò significa che l’uomo inizia a temere una cosa quando inizia a conoscerla a fondo. In conclusione, considero Aletheia uno degli album più belli usciti nel 2019 per musicalità e soprattutto per contenuti, Izi ha dimostrato di essere un vero artista capace di trasmettere un messaggio e delle sensazioni in cui l’ascoltatore può rispecchiarsi.

VOTO 9.5/10

Mantovan Francesco

Studente di ingegneria meccanica all'Università degli studi di Padova, diplomato al liceo scientifico a pieni voti. Sono appassionato di musica, calcio e scrittura ed ho intrapreso la mia attività di blogging da più di un anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *