“L’ULTIMO A MORIRE”: l’album di debutto di Speranza.

Speranza segna il suo debutto nel mondo musicale con l’album “L’ULTIMO A MORIRE“, uscito venerdì 15 Ottobre. E’ un progetto che esprime contenuti importanti presentando il Meridione in tutti i suoi aspetti, proponendo riflessioni di carattere sociale e politico con uno stile musicale che si rifà molto al rap francese, non a caso l’artista è nato e cresciuto in Francia prima di trasferirsi a Caserta. Il disco è composto da 14 tracce della durata complessiva di 39 minuti.

L'ultimo a morire: l'album di debutto di Speranza.

CASERTEXAS

E’ la traccia che apre il disco parlandoci di Caserta che, con un gioco di parole nel titolo, è paragonata al Texas che rappresenta l’aspetto un po’ criminale tra armi, omertà e avvenimenti assurdi.

FENDT CARAVAN

FENDT CARAVAN” è una delle migliori marche di roulotte e rappresenta una metafora sociale e, allo stesso tempo, musicale. Il caravan si contrappone alle auto da corsa, tanto nominate dai rapper come simbolo di ricchezza e di ascesa al successo, per esprimere un processo di crescita musicale più lento ma più redditizio e consolidato nel tempo a cui Speranza aspira. Inoltre la roulotte rappresenta la povertà, l’ambiente in cui il rapper vive e le persone che lo circondano.

A LA MUERTE feat. Tedua

In questa traccia Speranza e Tedua ci raccontano il mondo di strada, gli ideali e i valori che stanno dietro a questo tipo di vita tra cui l’omertà. Tedua, nella sua strofa, fa un importante riferimento al movimento americano “Black Lives Matter” contro ogni forma di razzismo in America criticando esplicitamente l’operato della polizia statunitense.

SPALL A SOTT 4

SPALL A SOTT 4” fa parte della saga dei brani Spall A Sott pubblicati negli anni da Speranza. Il titolo è un’espressione tipica casertana che si urla durante la ricorrenza a Sant’Anna ed è la metafora dell’attaccamento del rapper alla cultura casertana, alla sua città e alle sue tradizioni. Rappresenta, inoltre, una continuità artistica e personale che ha mantenuto durante tutto il suo percorso musicale.

CHINATOWN feat. Guè Pequeno

CHINATOWN” parla nuovamente di Caserta e degli ambienti di periferia che Speranza conosce molto bene. In questa traccia il rapper italo-francese contrappone Palazzo Reale, ovvero la Reggia di Caserta, e le case Aler, gli edifici popolari presenti nelle periferie, descrivendo in modo chiaro il contrasto sociale tra ricchi e poveri, città e periferia.

OMM I MERD

E’ un pezzo che riprende un po’ i temi di “A LA MUERTE” definendo quello che Speranza intende per un “uomo dagli scarsi valori” che non rispetta i prestiti e si nasconde quando ti incrocia per non affrontarti.

TAKEO ISCHI feat. Massimo Pericolo

Takeo Ischi è uno dei maggiori interpreti dello yodel, canto tipico tedesco, che il giapponese ha conosciuto e imparato nel suo soggiorno in Germania per motivi di studio diventando uno dei migliori del genere. Takeo diventa quindi un simbolo di integrazione, un esempio di adattamento che riprende un po’ quello dei due artisti all’interno di una scena italiana molto ampia e piatta.

CAMMINANTE feat. Rocco Gitano

Con “CAMMINANTESperanza intende descrive tutte le culture e le popolazioni nomadi. Infatti questo brano è dedicato proprio a quello stile di vita da “girovago” riprendendo molto anche i suoni delle culture rom. Importante è anche il featuring con Rocco Gitano che il rapper definisce così: “uno dei più grandi esponenti di questa cultura, oltre che uno degli ultimi veri musicisti di musica napoletana“.

100 ANNI

100 ANNI” rimescola lo stile presentato nei brani precedenti proponendo un pezzo house in cui descrive le nottate nei privé con amici che sarebbero in grado di fare tutto e che avrebbero, molto probabilmente, diversi anni da scontare in carcere.

IRIS

IRIS” stravolge nuovamente gli schemi e presenta Speranza in un lato più sensibile. La canzone potrebbe apparire come una canzone d’amore ma, in realtà, è sul rancore verso un rapporto finito con una donna nascosta in questo pseudonimo “Iris“. Infatti, nell’outro, il rapper definisce il rancore come: “sentimento molto più sincero e profondo”.

PUTTANA***

Questa traccia è, certamente, la più commerciale per sonorità. Il ritornello molto orecchiabile vede Speranza in versione cantante con una buona dose di autotune. Il rapper ha precisato che il titolo non deve essere interpretato come un insulto verso qualcuno ma più come un modo confidenziale di rivolgersi a degli amici o amanti.

LE FIEF

LE FIEF” è scritto interamente in francese e parla della vita nei portoni in Francia che diventano basi di spaccio. In questa canzone possiamo ascoltare le forti influenze transalpine di Speranza che ha iniziato a incastrare le prime rime proprio in francese.

CALIBRO 9 feat. Kofs

La penultima traccia è un pezzo crudo e violento in cui, attraverso il dialetto, il francese e l’italiano, Speranza esprime liberamente tutta la sua rabbia. Il featuring è con Kofs, talentuoso rapper di Marsiglia, che condivide con il rapper italo-francese un forte senso di rabbia e rancore.

RUSSKI PO RUSSKI

RUSSKI PO RUSSKI” chiude il disco presentando un nuovo pezzo house che riprende i suoni in voga in Russia sperimentando anche in chiave ironica. Il titolo è un’espressione scherzosa con cui Speranza chiama i suoi amici ucraini.

L’ULTIMO A MORIRE” è uno dei capolavori del 2020. Speranza ha racchiuso pezzi house, rap e commerciali in un unico progetto che, però, mantiene una coerenza e una continuità nei contenuti. All’interno dell’album il rapper mescola rime in italiano, francese e dialetto napoletano per raccontare il suo vissuto, le sue esperienze e tutto il suo mondo. Speranza, attraverso un linguaggio diretto e, in certi casi, violento, esprime concetti importanti riguardanti la società, le minoranze etniche, l’integrazione, la giustizia e i valori della strada. E’ un progetto completo e di non facile interpretazione che va controcorrente rispetto ai nuovi progetti musicali molto più poveri ma orecchiabili. Nonostante questo l’artista tiene molto alla giusta comprensione dell’album tanto da aver reso disponibile delle spiegazioni ad ogni traccia per introdurre le tematiche trattate. Speranza ha dimostrato una certa maturità artistica nel suo disco d’esordio che ha raccolto critiche positive anche dai grandi colleghi nella scena tra cui Marracash.

Leggi anche 167 Gang e Baby Gang sono il nuovo gangsta rap italiano.

Mantovan Francesco

Studente di ingegneria meccanica all'Università degli studi di Padova, diplomato al liceo scientifico a pieni voti. Sono appassionato di musica, calcio e scrittura ed ho intrapreso la mia attività di blogging da più di un anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *