Il derby è nerazzurro: il Milan crolla sotto i colpi di Lautaro e Lukaku.

Il derby di alta classifica tra le prime due squadre della Serie A termina con un netto 3-0 per i nerazzurri che travolgono i rossoneri con una doppietta di Lautaro e una rete di Lukaku.

Primo tempo

La partita è, da subito, a senso unico con la formazione allenata da Conte che va subito in vantaggio con un goal di testa di Lautaro su cross di Lukaku che mette alle spalle di Donnarumma. Primi 30 minuti di vuoto del Milan incapace di contenere la coppia d’attacco nerazzura, Romagnoli in netta difficoltà nel contenere il centravanti belga che fa quello che vuole là davanti, difendendo palla e mandando a rete i compagni. I rossoneri sembrano, però, poter riprendersi con una decina di minuti nella trequarti nerazzurra che si conclude però in un nulla di fatto. All’intervallo il risultato è quindi 1-0.

Derby è nerazzurro: l'inter vince 3-0 contro i cugini rossoneri.

Secondo tempo

Il secondo tempo vede ancora il Milan pericoloso con tre occasioni incredibili salvate da tre interventi miracoli del portiere sloveno Handanovic. Le prime due su due colpi di testa ravvicinati e molto potenti di Ibrahimovic, mentre la terza su un tiro violento di Tonali appena dentro l’area. Proprio durante il momento positivo dei rossoneri arriva il raddoppio di Lautaro su contropiede su assist di Perisic. Il Milan continua comunque a spingere ma, poi, arriva la terza segnatura di Lukaku che prende in controtempo la difesa milanista e batte Donnarumma sul primo palo. Il Milan deve arrendersi alla freddezza e concretezza dei due attaccanti nerazzurri che hanno approfittato al meglio dei contropiedi chiudendo la partita in un momento abbastanza delicato.

La prestazione rossonera

La squadra di Pioli paga l’avvio disastroso e una difesa inconsistente e a tratti imbarazzante aggravata anche dalla prestazione sottotono di Kessiè e Tonali che, nella formazione, sono il fulcro delle giocate e delle coperture rossonere. Anche Calhanoglu riesce a entrare più nel gioco nel secondo tempo proprio nel momento più positivo del diavolo, ma non è comunque abbastanza per il turco che sembra ancora fuori forma dopo le diverse settimane di stop. Partita disastrosa del capitano Romagnoli incapace di dare solidità alla difesa, perde quasi tutti i duelli con Lukaku che non riesce in nessun caso a contenere, molte volte Kjaer deve cercare di rimediare e di aiutare il compagno lasciando molti spazi per Lautaro che infatti ha trovato una pesante doppietta.

Non rimane che pensare alla partita di ritorno di Europa League di giovedì contro la Stella Rossa confidando in una reazione dei calciatori di Pioli che stanno affrontando probabilmente il peggior periodo dall’inizio della stagione. Non bisogna comunque dimenticare il grande percorso che sta compiendo la squadra in questo anno. Da outsider ha dominato la classifica per metà campionato e che ora rimane al secondo posto rispettando a pieno l’obiettivo Champions stabilito dalla società.

Leggi anche “L’ULTIMO A MORIRE”: l’album di debutto di Speranza.

Mantovan Francesco

Studente di ingegneria meccanica all'Università degli studi di Padova, diplomato al liceo scientifico a pieni voti. Sono appassionato di musica, calcio e scrittura ed ho intrapreso la mia attività di blogging da più di un anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *