Visualizzazione post con etichetta Rap. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Rap. Mostra tutti i post

lunedì 3 agosto 2020

"0ffline" è il nuovo singolo di Tha Supreme in collaborazione con l'artista canadese bbno$.

"0ffline" è il nuovo singolo di Tha Supreme in collaborazione con bbno$ disponibile su Spotify dal 31 Luglio 2020. 

Dopo il grandissimo successo di "23 6451" che ha definito il giovane rapper romano come una delle stelle più promettenti della musica italiana degli ultimi anni, Tha Supreme è tornato con una nuova canzone che contiene una collaborazione internazionale con il canadese bbno$ (si pronuncia "baby no money"), autore della hit mondiale "Lalala" realizzata assieme a Y2K

Copertina di "0ffline", il nuovo singolo di Tha Supreme feat. bbno$.
Copertina di "0ffline", il nuovo singolo di Tha Supreme feat. bbno$. 

"0ffline" è stata inserita nel primo album di Tha Supreme "23 6451", è stata prodotta da lui stesso e riprende la stilizzazione dei titoli attraverso i numeri tipica di quest'album mostrando una continuità del progetto e una coerenza con il resto del disco
L'intro del nuovo singolo è acustica ed è realizzata con una chitarra probabilmente suonata da Tha Supreme che, prima di essere un producer e un cantante, è un chitarrista di talento come ci ha dimostrato in diverse storie Instagram dove ha riprodotto le sue celebri canzoni in versione acustica alternando la chitarra al pianoforte
Nella prima strofa e nel ritornello Tha Supreme ci parla del suo passato scolastico, del suo successo e del suo desiderio di andare "offline" ovvero di staccare da tutto ciò che gli sta intorno, dalla fama e da tutte quelle tensioni che ne derivano. 
Nella seconda strofa bbno$, invece, ci racconta la rottura con una ragazza dovuta alla mancanza di fiducia di lei ed ai soldi e alla carriera musicale di lui. Il rapper canadese ringrazia chi gli ha fatto male perché lo ha reso più forte, apatico e pronto per il duro business dell'industria della musica.
Nella terza strofa di Tha Supreme, il giovane classe '01 ci parla nuovamente del suo stato d'animo e di come sta vivendo questo successo tra alti e bassi come se fosse in un ascensore.

Il videoclip ufficiale di "0ffline" disponibile su Youtube riprende lo stile di quelli realizzati in precedenza. Si tratta di un cartone animato che si rifà in parte al disegno utilizzato per "Rick e Morty", "Advanture Time" e altri programmi americani di cui l'artista è grande fan. Durante queste scene sono riportate in basso le lyrics dimostrando l'importanza data al testo e ai contenuti della canzone da parte di Tha Supreme.



venerdì 31 luglio 2020

"Me and You" è il nuovo singolo di Cold Hart e Lil Peep.

"Me and You" è il nuovo singolo di Cold Hart feat. Lil Peep rilasciato ufficialmente dopo diversi snippet e leak della canzone.

Finalmente "Me and You" è stata rilasciata ufficialmente grazie anche al consenso della madre di Lil Peep che ha permesso a Cold Hart di pubblicare questa canzone mantenendola il più possibile fedele al progetto originale. Questa traccia era stata prodotta in occasione del mixtape Crybaby che tra l'altro, in occasione del quarto anniversario dalla sua uscita, il 10 giugno 2020 è stato reso disponibile su Spotify. La traccia però non è mai stata completata e, nel 2018, Cold Hart ha ritrovato questo vecchio progetto ed ha deciso di terminarlo anche in memoria di Lil Peep, della loro amicizia e della musica che avevano fatto insieme.
Alcuni versi della canzone erano già conosciuti ai fan di Lil Peep in quanto, quando era ancora in vita, aveva pubblicato dei piccoli estratti di questa traccia su Soundcloud dal titolo "yesterday pt.2" per la base molto simile al brano "yesterday" contenuta in Crybaby che in realtà è presa dalla famosissima canzone degli Oasis "Wonderwall".
Nel 2019, Cold Hart ha cantato "Me and You" ad un live e da quel momento la traccia era stata leakata ed era disponibile su internet in maniera non ufficiale
Così finalmente, il 27 Giugno 2020, "Me and You" è stata rilasciata ufficialmente su Spotify.

Copertina di "Me and You", il nuovo singolo di Cold Hart feat. Lil Peep.
Copertina di "Me and You", il nuovo singolo di Cold Hart feat. Lil Peep.

"Me and You" è stata prodotta da Charlie Shuffler che ha prodotto diversi pezzi celebri di Lil Peep tra cui "big city blues" e "yesterday". La base, infatti, riprende lo stile delle tracce precedentemente citate utilizzando dei suoni acustici della chitarra e rendendo il beat il più semplice possibile per valorizzare al meglio le voci. Si tratta di una canzone d'amore in cui i due artisti dichiarano i loro sentimenti descrivendo i momenti passanti, non mancano però riferimenti al suicidio e all'abuso di droghe ed alcol.



mercoledì 29 luglio 2020

Rick Flame e Pips ci presentano il loro nuovo singolo "Tellonym" disponibile su Spotify.

Abbiamo intervistato Rick Flame e Pips, due giovani artisti con la passione e il sogno di vivere con la musica, che ci hanno parlato del loro nuovo singolo "Tellonym" disponibile su Spotify


Rick Flame e Pips sono due ragazzi classe '97, amici da una vita e con la passione per il rap che coltivano da diversi anni, prima come ascoltatori e adesso come cantanti.

Abbiamo sottoposto i due artisti a qualche domanda per capirne di più riguardo "Tellonym", il loro primo pezzo insieme, e per conoscere meglio la loro musica.

Che cos'è "Tellonym"? E perché avete scelto questo titolo?
Pips ci chiarisce subito il significato del titolo: "Tellonym è un'applicazione in cui puoi scrivere in anonimato ad una persona come una volta si faceva su Ask. Io personalmente non uso Tellonym, perché ho una certa età, ma il titolo è stato scelto perché, come si sente nel ritornello, a "noi" puoi chiedere di tutto come se fossi in anonimo perché possiamo fare di tutto per te", riferendosi non per forza ad un'ipotetica ragazza.
Rick ci precisa che: "Il  titolo parla di incomprensioni d'amore e Tellonym mi sembrava appunto una parola chiave per descrivere la parte buona e comprensiva che ha portato l'inizio del rapporto che spesso è oscurata e rimane anonima. Quando ti trovi a ricevere domande dalla diretta interessata si possono dare risposte sbagliate dovute in parte all'imbarazzo o all'orgoglio. Invece, le stesse domande, se fatte in forma anonima, possono risultare più soddisfacenti."

Copertina di "Tellonym", il nuovo singolo di Rick Flame feat. Pips.
Copertina di "Tellonym", il nuovo singolo di Rick Flame feat. Pips.

Come è nato questo singolo e qual è il suo significato?
"Il singolo è nato quasi automaticamente. Io e Rick Flame ci conosciamo e ascoltiamo rap ormai da diversi anni e, dopo qualche pezzo solista che potete trovare su Soundcloud, abbiamo deciso di fare qualcosa insieme". Pips continua spiegandoci l'intento della canzone: "E' stata pensata inizialmente come una canzone estiva e abbastanza leggera che legasse i nostri due diversi stili di scrittura, Rick punta più su un concetto love mentre io preferisco un classico discorso hip hop di rivalsa e differenziazione dagli altri." 
Rick Flame, poi, ci ha descritto il significato e il legame personale che ha per lui questa canzone: "Nella mia strofa, come ho già detto prima, parlo d’incomprensioni d’amore che ho cercato di risolvere mettendoci tutto me stesso, l’errore è nato da me perché ho avuto dei problemi personali/familiari che mi hanno in qualche modo quasi obbligato a mettere da parte questo mio sentimento, poi ci sarebbero altre mille cose da dire però mi limito a questo, fatto sta che sono dispiaciuto; secondo me l’amore, quello vero, ha sempre la forza di perdonare, almeno certi tipi d'errore."

A chi vi ispirate nella scrittura delle rime o, più in generale, nella vostra musica?
Rick Flame ci ha rivelato di ispirarsi, in particolare, ai vecchi della scuola hip hop italiana: "Io prendo ispirazione da tutto e da tutti, è giusto ascoltare più roba possibile per riuscire a trovare una scrittura più ricercata. Ovviamente noi siamo cresciuti ascoltando rap, quello vero, ti parlo di gente del calibro di Fabri Fibra, Club Dogo, Marracash e moltissimi altri."
Pips ci confida che la sua ispirazione non deriva solo dalla musica ma anche da un'altra sua grande passione: il cinema. "Traggo ispirazione da qualsiasi cosa, sicuramente da altri rapper/cantanti che mi piacciono, ma anche dai film che guardo, dalle persone che mi circondano e da quello che mi capita ogni giorno. Cerco di restare "real" e di raccontare quello che provo e vivo, anche se non trovo sbagliato "romanzare" le proprie liriche, alla fine la musica è intrattenimento".

Con chi, della scena rap italiana, sognate di collaborare?
Rick Flame ci confessa di non essersi mai fatto questa domanda e ci chiarisce, rimanendo coi piedi per terra, l'obiettivo della sua musica, che potete ascoltare anche sul suo profilo Soundcloud: "L’obiettivo che mi sono posto per il momento è quello di dare un mio timbro nella zona e crescere sempre di più, spero di fare del mio meglio e che la gente possa riconoscere il mio amore per questo genere anche se qui da noi non va molto, spero di cambiare le cose, farò di tutto." Pips, invece, ci racconta che il suo featuring dei sogni è con Gué essendo cresciuto con la musica dei Dogo e Marra; della "nuova scuola" collaborerebbe con Izi e Tedua che, a suo parere, sono i migliori della nuova generazione. Infine, Pips ci ha annunciato dei progetti che potremo ascoltare in futuro: "Ti posso già spoilerare che tra non molto uscirà qualcosa insieme ad un altro rapper a me molto vicino e anche con altri che devono ancora fare il loro "debutto". Finalmente anche nella nostra fossa di nebbia e zanzare sta iniziando a muoversi qualcosa."


Ritornando a parlare del nuovo singolo, "Tellonym" è prodotto da Mr. Brik & Enix Heartless che realizzano una base leggera dai suoni estivi che Rick Flame e Pips sfruttano al massimo raccontandoci di incomprensioni amorose come descritto ampiamente nella loro intervista. Il pezzo funziona ed è molto orecchiabile,  le linee melodiche raggiunte nel ritornello sono di ottima qualità e permettono di memorizzarlo rapidamente. In conclusione, si tratta di un progetto molto interessante che, come ci ha detto Pips, speriamo sia il primo di una lunga serie.

Non ci resta che invitarvi ad ascoltare "Tellonym", il nuovo singolo di Rick Flame in collaborazione con Pips.


lunedì 27 luglio 2020

"SETTIMANA AL CALDO" è il nuovo singolo di FSK SATELLITE.

"SETTIMANA AL CALDO" è il nuovo singolo di FSK SATELLITE rilasciato il 24 Luglio su Spotify.

"SETTIMANA AL CALDO" è il nuovo singolo di FSK che li rivede riuniti in questa traccia prodotta da Greg Willen, producer che ha collaborato dagli inizi con il trio formato da Chiello, Taxi B e Sapobully portandoli alla fama grazie anche alle sue basi di altissima qualità che giocano con suoni inediti nella scena italiana e che sembrano cuciti su misura per gli FSK.
Dopo una parentesi solista dei tre componenti con la pubblicazione di una trilogia di singoli, FSK ritorna con "SETTIMANA AL CALDO" che rispecchia lo stile dei pezzi precedenti che ha avuto tanto successo in questo ultimo anno.

Copertina di "SETTIMANA AL CALDO", il nuovo singolo di FSK.
Copertina di "SETTIMANA AL CALDO", il nuovo singolo di FSK.

In questo pezzo Taxi B, Chiello e Sapobully ci parlano di soldi, armi e droga ripetendo molte volte le stesse frasi che però ogni componente adatta al suo stile facendo emergere la diversità dei tre artisti: Taxi B predilige l'"urlato", Sapo utilizza uno stile legato alla trap tradizionale americana ricca di doppie e Chiello punta di più sulle armonie e sulle sonorità. In sostanza il contenuto del testo è praticamente inesistente ma è una scelta voluta dal collettivo per promuove delle nuove sonorità e per dare spazio alla base di Greg Willen che è veramente un capolavoro che possiamo apprezzare al massimo nell'outro dove viene lasciato respirare il beat. Su Instagram si sono viste diverse critiche sul testo monotematico e povero a cui ha risposto Greg classificando questa musica come un genere punk che, perciò, va fuori dagli schemi tradizionali esprimendo una maggiore libertà a livello di struttura e di sonorità.

Nel videoclip del singolo disponibile su Youtube vediamo Chiello, Taxi B e Sapobully assieme a Greg Willen in una villa mentre maneggiano un arma, sorseggiano lean, la droga diventata famosissima in un tutto il mondo grazie alla trap, e fumano. Il video risulta frenetico grazie ai numerosi tagli e ai cambi di scena repentini che vogliono simulare gli effetti delle droghe.



domenica 26 luglio 2020

"Malandrino" è il nuovo singolo di Jake La Furia e Emis Killa che anticipa "17", il joint album in uscita a Settembre.

"Malandrino" è il nuovo singolo nato dalla collaborazione tra Jake La Furia e Emis Killa che, in occasione della pubblicazione della nuova canzone, hanno annunciato l'uscita di "17": il joint album che verrà pubblicato a Settembre. 

In un lungo post su Instagram Emis Killa ha speso parole d'oro per Jake definendolo il suo metro di giudizio per migliorarsi e ringraziandolo anche per averlo incoraggiato a seguire il suo sogno diventando in parte un complice dell'importante carriera musicale di Emis. Al termine di tutto questo grande elogio alla figura di Jake è stata annunciata l'uscita del joint album "17" che vedrà i due rappare insieme in un progetto ambizioso dal grande potenziale capace di rivoluzionare e di segnare la storia del rap italiano.

Copertina di "Malandrino", il nuovo singolo di Jake La Furia e Emis Killa.
Copertina di "Malandrino", il nuovo singolo di Jake La Furia e Emis Killa.

Questo disco è anticipato da questa prima traccia intitolata "Malandrino" disponibile sulle piattaforme di streaming musicale da venerdì 24 Luglio
"Malandrino" è prodotta da Low Kidd e ci racconta l'adolescenza dei due rapper, Jake e Emis ci descrivono il loro desiderio adolescenziale di diventare dei "malandrini" menzionando diversi film e personaggi legati al mondo del cinema come Tarantino, Il Padrino, Tony Montana e Keyser Söze che rappresentavano per loro dei modelli. Abituati alla vita di strada, i due artisti ambivano a diventare i capi di quell'ambiente e quindi volevano appunto diventare dei malandrini per assomigliare un po' di più a quei loro idoli che vedevano alla televisione. 
La traccia è puramente rap e presenta delle citazioni e delle figure che non appartengono alle nuove generazioni. Jake, infatti, ci tiene a sottolineare che loro due sono nel mondo della musica da prima della trap e di tutte le nuove droghe di cui si parla spesso quasi come a definirsi il padre di tutti quei giovani rapper che in questo periodo si stanno affermando.
"Malandrino" ha collezionato mezzo milione di streaming su Spotify in appena tre giorni dal rilascio della canzone.


giovedì 23 luglio 2020

"Beretta" è il nuovo singolo di Massimo Pericolo.

"Beretta" è il nuovo singolo di Massimo Pericolo pubblicato il 17 Luglio su Spotify.

Per la promozione del nuovo brano Massimo Pericolo ha pianificato un'iniziativa originale lasciando sulle macchine di Zona Navigli un facsimile di una multa (vedi sotto) che tra le tante citazioni e riferimenti all'artista e alla sua musica conteneva un QR Code che permetteva il pre-save della nuova canzone di Massimo. 

Facsimile della multa di Massimo Pericolo.

"Beretta" è stata prodotta da Crookers, produttore che ha collaborato in molte tracce con Massimo Pericolo tra cui la hit che lo ha lanciato al successo "7 Miliardi" di cui, tra l'altro, si fa riferimento nel costo della multa sopra riportata. I suoni della base ricordano le sirene della polizia che possiamo anche vedere sul videoclip ufficiale di Youtube. In questo pezzo Massimo Pericolo fa riferimento a diverse armi e che, nonostante ne parli, non ha mai avuto bisogno di sparare per fare soldi. L'artista si riferisce poi a qualche suo nemico, magari collega, che si meriterebbe una pallottola
Descrive anche il suo talento musicale che gli permette di essere una "...popstar come Madonna..." e "...trap come la mafia...", riferendosi alla sua duttilità musicale che abbiamo potuto notare nella collaborazione con Mahmood in "Moonlight popolare". L'artista, infatti, è in grado di trattare diversi temi di denuncia sociale, parlando del sistema penitenziario, dello spaccio e della vita di strada utilizzando stili diversi, uno più pop ed un altro puramente rap dove il linguaggio diventa evidentemente più crudo e diretto.

Copertina di "Beretta", il nuovo singolo di Massimo Pericolo.
Copertina di "Beretta", il nuovo singolo di Massimo Pericolo.

Il videoclip di "Beretta" disponibile su Youtube vede Massimo Pericolo travestito da poliziotto che gira col la volante della polizia con sulla fiancata l'adesivo "pericolo". Si tratta di un video ironico che mira a prendere in giro le forze dell'ordine; sotto questo sfottò, però, si cela un messaggio più profondo infatti si vede in una scena anche un riferimento alla morte di George Floyd che ha creato forti disordini in America contro i poliziotti e i loro modi violenti di gestire le situazioni. In alcune scene si nota anche Massimo indossare una maschera di Social Boom diventato virale su Youtube per repostare storie Instagram di personaggi famosi creando gossip inesistenti solo per gonfiare i propri numeri, molto spesso è stato insultato dai vip per approfittarsi della fama altrui per arricchirsi raccontando solo falsità.



La Beretta, perciò, rappresenta una metafora che racchiude diversi concetti come la violenza e rappresenta una critica verso le forze dell'ordine e chi si arricchisce attraverso la violenza, infatti Massimo non ha mai avuto bisogno di sparare per raggiungere i suoi obiettivi.

venerdì 10 luglio 2020

Intervista esclusiva a Vybes: ci racconta la sua passione per la musica e il significato del suo nuovo singolo "Italia ventiventi".

Abbiamo intervistato Vybes, il giovane diciassettenne romano che ha rilasciato il suo nuovo singolo "Italia ventiventi". Ci ha raccontato la sua passione per la musica, le varie influenze musicali che l'hanno ispirato e il significato della sua ultima canzone.

Chi è Vybes? Presentati a chi non ti conosce.
Vybes è un giovane ragazzo di 17 anni cresciuto con la passione per la musica, soprattutto per il genere rap. 

Come e quando è nata la tua passione per la musica?
La mia passione per la musica è nata quando andavo alla scuola elementare. In quel periodo ho iniziato ad ascoltare le prime canzoni rap, anche se mio padre sostiene che sono sempre stato appassionato di musica e l'ascoltavo anche da piccolissimo. 

C’è un artista che ha ispirato la tua musica, se sì chi è?
Non so se ci sia un unico vero e proprio artista a cui mi ispiro, forse no. Però sono stato molto influenzato da Fibra per il suo essere sempre così diretto e segnante nell'esprimere il suo pensiero. Se penso ad altri, sicuramente Caparezza per il sound, mentre ascoltando Gemitaiz è nata la voglia di scrivere qualcosa di mio. 

Con chi vorresti fare un featuring della scena italiana e internazionale?
Se posso dire in assoluto con chi preferirei allora rispondo Gemitaiz per un brano in italiano, mentre se penso alla scena internazionale allora dico Bruno Mars.
 
Come è nato il tuo nuovo singolo “ITALIA VENTIVENTI”? Qual è il significato del titolo?
Il mio nuovo singolo è uno sfogo e una protesta nei confronti della società di oggi. Non vuole essere un "pezzo" musicale, ma un messaggio inviato al maggior numero di persone possibili. Basta aprire il giornale per capire che discriminazione e razzismo sono condizioni quotidiane e credo che sia una cosa assurda se penso al fatto che questo è il 2020 e ancora non riusciamo a fare a meno di odiare e discriminare.

vybes italia ventiventi il video

martedì 7 luglio 2020

"Italia ventiventi" è il nuovo singolo di Vybes.

"Italia ventiventi" è il nuovo singolo del giovane cantante Vybes, diciassettenne romano dallo spiccato talento per la scrittura.

"Italia ventiventi" è il terzo singolo ufficiale di Vybes disponibile dal 26 Giugno su Spotify, la canzone è stata prodotta da Lorenzo Lombardi Dallamano che ha messo a disposizione di Vybes una base tecno su cui il giovane artista esprime concetti importanti di attualità come la discriminazione e il razzismo.

Copertina di "Italia ventiventi", il nuovo singolo di Vybes.
Copertina di "Italia ventiventi", il nuovo singolo di Vybes.

La prima strofa è dedicata all'Italia e all'italiano medio che non riconosce i grandi limiti di questo stato. Vybes critica fortemente le scuole e le infrastrutture del sistema educativo che crollano a pezzi per poi concentrarsi sulla politica scagliandosi contro chi sostiene Salvini come se fosse un santo.

Il ritornello praticamente non esiste ed è creato seguendo le note della base intonate da un coro. Un'idea innovativa per cercare di dare maggior risalto alle strofe e a ciò che ci vuole comunicare Vybes mantenendo comunque una certa musicalità all'interno di tutto il pezzo.

La seconda strofa è dedicata a tutte le tipologie di discriminazione e razzismo che sono ancora molto forti in Italia. Vybes ci descrive il suo punto di vista moderno di un ragazzo giovane che non vuole più accettare le vecchie mentalità ignoranti per cui l'essere gay è una malattia o che il colore della pelle sia rilevante. Si schiera anche dalla parte dei disabili che, molto spesso, sono visti come dei mostri ma che in realtà sono persone normalissime con i loro problemi come li hanno tutti. In parte questa strofa assume una base diversa da quella precedente diventando molto più trap.

Il messaggio della canzone è reso ancora più evidente dal video di "Italia ventiventi" disponibile su Youtube dal 3 Luglio. Il videoclip è girato in un campo da basket urbano con le pareti colme di graffiti, nelle varie scene si vedono dei ragazzi giocare a pallacanestro e si possono vedere ragazzi bianchi e neri che giocano insieme assumendo un messaggio evidente contro il razzismo. Successivamente si vede una drag queen che si prepara truccandosi in viso e poi la si vede ballare, altro messaggio contro l'omofobia. La scena più importante arriva verso la fine quando si sente il coro dei bambini che sono ripresi in delle tute grigie con molte scritte nere che si riferiscono al razzismo, all'omofobia e al sessismo. Vybes, in questo caso, invita al cambiamento in favore delle nuove generazioni in modo che ci possa essere più libertà e meno pregiudizi.


giovedì 25 giugno 2020

"MILLENNIUM BUG" è il primo album degli PSICOLOGI.

"MILLENNIUM BUG" è il disco di debutto di Drast e Lil Kaneki meglio conosciuti come PSICOLOGI.

"MILLENNIUM BUG" è il primo progetto ufficiale di PSICOLOGI che, dopo due EP "2001" e "1002", hanno deciso di debuttare con un disco innovativo, con grande varietà di genere e soprattutto adatto alla musica di tendenza interpretata nel loro stile inconfondibile. L'album è composto da 15 tracce  dalla durata complessiva di 39 minuti ed è stato anticipato da tre diversi singoli "STO BENE", "GENERAZIONE" e "FCK U" feat. Madame. Le collaborazioni che compaiono nel disco sono solo tre: Madame, Tredici Pietro e Fuera.

Copertina di "MILLENNIUM BUG", l'album di debutto degli PSICOLOGI.
Copertina di "MILLENNIUM BUG", l'album di debutto degli PSICOLOGI.

INTRO
L'intro è un breve audio scherzoso realizzato con la voce di Peter dei Griffin che ci augura un buon ascolto.

AMICI
"AMICI" è una canzone dedicata all'amicizia, Drast e Kaneki dicono di voler bene ai loro amici nonostante siano drogati e ragazzi problematici.

TRISTI E SOLI
Questa traccia è dedicata ad un amore finito che ha lasciato solo tristezza e solitudine. In questo pezzo i due artisti approfondiscono anche il concetto di ricchezza che molto spesso diventa un sinonimo di abbandono.

SPENSIERATEZZA
"SPENSIERATEZZA" racconta la crescita dei due artisti che negli anni hanno perso la spensieratezza e si sentono sempre più imprigionati dall'ansia e dai problemi che non riescono più ad affrontare con la leggerezza di prima.

FUNERALE feat. TREDICI PIETRO
Questa canzone rappresenta, in parte, una critica sociale in quanto i tre cantanti sottolineano le loro differenze con lo stereotipo del rapper moderno. In particolare, nella strofa di Tredici Pietro c'è una forte critica verso il fascismo.

E' il primo estratto dall'album che trovate descritto nel link sopra.

VORREI
"VORREI" racconta il desiderio di isolamento dei due artisti che ricercano costantemente un posto tranquillo dove ritrovare la pace che il mondo circostante sembra impedirgli.

FANTASMA
Il fantasma citato nella canzone rappresenta un rapporto finito, una storia d'amore o un'amicizia, che porta alla depressione e alla solitudine che ci portano a ricordare e ad essere tormentati dal "fantasma" della persona con cui abbiamo chiuso i rapporti.


RADIO
"RADIO" racconta un amore finito che però porta con sé dei ricordi piacevoli come la canzone che viene trasmessa in radio.

E' il terzo estratto dall'album che trovate descritto nel link sopra.

PER ME SEI
Si tratta di una canzone d'amore in cui i due cantanti paragonano la loro amata ad aspetti della naturaluoghi dei loro quartieri a cui sono fortemente legati. 

TUTTO OK
"TUTTO OK" è dedicata ad un'amicizia che è sfumata nel tempo fino a renderli degli sconosciuti. In particolare, Kaneki nella sua strofa si riferisce a Security, rapper romano classe 2002, con cui era grande amico prima che la vita li dividesse.

POVERO feat. FUERA
Si tratta di una canzone tecno in cui PSICOLOGI e Fuera approfondiscono argomenti di carattere sociale parlando di bullismo, ricchezza e Sanremo.

E' il secondo estratto dall'album che trovate descritto nel link sopra.

CANADA
In "CANADA" i due rapper raccontano di un amore così forte che gli farebbe seguire l'amata in capo al mondo tra Canada e Africa. 

"MILLENNIUM BUG" è un disco completo che racchiude diversi generi che tendono a mischiarsi anche nella singola traccia. Questo progetto spazia dal pop al rap passando per generi molto diversi come indie, rock e tecno. Tutto questo rende questo disco completo ed adatto ad un vasto pubblico di ascoltatori, passiamo da tracce semplici in cui bastano voce e chitarra per raccontare l'amore a tracce più complesse dal punto di vista musicale in cui si affrontano temi più importanti e di carattere sociale. Si tratta quindi di un grande lavoro del giovane duo che è riconosciuto anche dagli ascoltatori che hanno apprezzato e stato continuando a streammare l'album su Spotify che ha totalizzato più  di 7 milioni di riproduzioni.


lunedì 22 giugno 2020

"Te lo prometto" è il nuovo singolo di Il Tre.

"Te lo prometto" è il nuovo singolo di Il Tre uscito su Spotify giovedì 18 Giugno.

Il Tre, nome d'arte Guido Luigi Senia, ci ha regalato un'altra canzone ricca di significato che si aggiunge alle diverse hit già lanciate dall'artista tra cui, la più importante, "Cracovia pt.3" che è stata in grado di totalizzare più di 20 milioni di streaming su Spotify.

In ogni canzone Guido mette il cuore e ci racconta le sue sensazioni, le sue insicurezze, ma soprattutto la sua speranza e la sua felicità. A differenza di molti rapper la sua musica ha uno scopo fortemente comunicativo, non c'è testo scritto da Il Tre che non voglia trasmettere un messaggio o esprimere un determinato concetto. In diverse interviste Guido ha ribadito che la sua musica ha forti radici nel rap e che di conseguenza non può che dare spazio ai testi impegnati a livello di metrica e contenuto. Infatti possiamo considerare Il Tre uno tra i migliori emergenti in quanto metrica e tecnica che ritroviamo fortemente in tutti i suoi pezzi ma sopratutto su "Cracovia pt.3" dove troviamo continui extrabeat realizzati con precisione eccelsa.

Copertina di "Te lo prometto", il nuovo singolo di Il Tre.
Copertina di "Te lo prometto", il nuovo singolo di Il Tre.

In "Te lo prometto", Guido ha deciso di mettere da parte il lato tecnicista che contraddistingue comunque i suoi testi, per raccontarsi in maniera più profonda raccontandoci un lato introspettivo di Il Tre che abbiamo avuto la possibilità di ascoltare anche in "L'importante".
"Te lo prometto" racconta il concetto di famiglia inteso da Guido che muta in una critica implicita verso il mercato musicale e le case discografiche. Il Tre descrive il suo desiderio di non farsi cambiare dal successo, dai soldi e da tutto il lato negativo che l'ambiente musicale si porta appresso. Ci racconta delle sue vecchie abitudini, degli amici e dei momenti passanti in piazza a Santa Maria delle Mole dove è cresciuto e che non vuole abbandonare per nulla al mondo. Il successo non l'ha cambiato e non vuole che lo cambi, per la sua famiglia e per tutte le persone che lo hanno sostenuto anche quando non c'era nulla. Ciò non significa che deve limitare la sua carriera musicale ma che la sua casa rimarrà sempre in quel paesino, un quella piazzetta e in quegli amici che lo hanno sempre appoggiato e che quando potrà ritornerà lì, in mezzo a quelle facce che lo hanno visto diventare l'artista che è ora.


domenica 14 giugno 2020

"Sconosciuta" è il nuovo singolo di Lil Busso.

"Sconosciuta" è il nuovo singolo del giovane talento bolognese Lil Busso.

Nicola Bussolari, meglio conosciuto come Lil Busso, è un rapper italiano classe ‘99, originario di Bologna. Inizia ad interessarsi alla musica e al mondo del rap durante un'anno all'estero delle superiori a Los Angeles. In America impara l'inglese e conosce diverse persone con la passione per il freestyle e la musica hip hop di cui si innamora iniziando così a scrivere e rappare pubblicando i suoi primi brani su Youtube
Tornato in Italia, nel 2017 incontra Mr. Monkey, giovane produttore bolognese dall'incredibile talento che segue, tra gli altri, anche Tredici Pietro. Con lui inizia un importante collaborazione che li vede insieme in quasi tutte le creazioni musicali di Lil Busso, tra cui il primo EP intitolato "Lilife" e l'album di debutto "IPERMETROMONDO" rilasciato ad inizio 2020 per Thaurus a cui è entrato a far parte nel 2018.

Lil Busso, a differenza di molti rapper della scena, nella sua musica ha dei toni leggeri. I suoi testi si discostano dalla denuncia sociale tipica del mondo rap per descrivere momenti di spensieratezza e giovinezza che permettono di staccarsi per qualche attimo dallo stress e dalle tensioni della vita quotidiana.

Copertina di "Sconosciuta", il nuovo singolo di Lil Busso.
Copertina di "Sconosciuta", il nuovo singolo di Lil Busso.

"Sconosciuta" è stata rilasciata il 4 Giugno su Spotify e ci racconta con sonorità orecchiabili la storia di una notte avuta da Lil Busso con una sconosciuta. La canzone è prodotta da Mr. Monkey ed è in grado di entrarti nella testa e non uscirne più, è molto orecchiabile e adatta ai passaggi in radio.
Nel ritornello e nella prima strofa Lil Busso ci racconta di un'avventura di una notte con una sconosciuta incontrata ad una festa. 
Nella seconda strofa ritorna di nuovo a parlarci di lei riconoscendo che, nonostante sia stata solo una breve avventura, non riesce a dimenticarla anzi si ritrova a pensarla molto spesso; conclude la strofa con un'allusione alla sua sensazione di solitudine che lo pervade ("Solo in pochi ti vogliono bene per davvero / Li sto contando sulle mani, e mi basta solo una mano").


mercoledì 3 giugno 2020

"Moonlight Popolare" è il nuovo singolo di Mahmood in collaborazione con Massimo Pericolo.

"Moonlight Popolare" è il nuovo singolo di Mahmood e vede la partecipazione di Massimo Pericolo che, come attitudine e stile musicale, si discosta molto dal vincitore di Sanremo 2019.


"Moonlight Popolare" è un prodotto inaspettato e originale in quanto combina stili musicali e di scrittura molto differenti tra loro. Parliamo, infatti, di due artisti che, a livello di scrittura, sono tra i migliori se non i migliori in Italia nel loro genere di appartenenza.
Nelle sue canzoni, Mahmood ci ha raccontato un suo lato sensibile, la sua fragilità e i suoi ricordi di infanzia. Attraverso il pop ha cercato di raggiungere più persone possibili per comunicare il suo messaggio e le sue emozioni raccontandoci un'infanzia difficile a livello economico e un brutto rapporto con il padre che arricchisce con una certa dose di malinconia. 
Massimo Pericolo, invece, ci racconta la vita di strada e il sistema penitenziario che ha vissuto in prima persona  utilizzando parole dure di denuncia sociale. I suoi toni e i suoi contenuti si adattano molto bene al rap che ha scelto come via di sfogo verso le ingiustizie che ha visto e di cui ha avuto esperienza in prima persona.

Copertina di "Moonlight Popolare", il nuovo singolo di Mahmood e Massimo Pericolo.
Copertina di "Moonlight Popolare", il nuovo singolo di Mahmood e Massimo Pericolo.

Questa evidente diversità a livello artistico li ha resi complementari e in grado di dare origine ad un grande brano che racchiude il pop e il rap in un nuovo genere inedito. Nonostante le differenze musicali i due artisti condividono un vissuto difficile tra problemi economici e famiglie instabili che hanno puntualmente deciso di raccontarci in questa canzone.
Il pezzo è stato annunciato su Instagram con i due artisti che hanno postato due copertine diverse in cui i colori bianco e nero erano invertiti in riferimento allo Yin e lo Yang.
Lo Yin rappresenta il rap e lo Yang il pop, difatti in “Moonlight popolare” è come se i due artisti si siano “scambiati” di ruolo con Mahmood che parla di strada e Massimo in una versione più “commerciale”. 

"Moonlight Popolare" è una metafora che descrive il percorso artistico dei due artisti che da una casa popolare hanno continuato a sognare e hanno raggiunto il loro obiettivo migliorando la loro condizione sociale e di chi gli sta a cuore. E' un messaggio positivo che invita chiunque a non smettere di sognare, di credere e di lottare per arrivare al proprio obiettivo.

Il video ufficiale di "Moonlight Popolare" disponibile su Youtube ritrae i due artisti in un quartiere popolare ovviamente durante la notte, si alternano ambientazioni povere e tratti squallide come gli edifici spogli e in disuso delle periferie.


sabato 23 maggio 2020

"è Trap bro" è il nuovo singolo del duo SquadDrone.

"è Trap bro" è il nuovo singolo del duo SquadDrone rilasciato ieri, 22 Maggio, su Spotify.


"è Trap bro" è il primo singolo dopo la firma del duo SquadDrone con l'etichetta discografica Top Records di Milano, la canzone contrappone diversi stereotipi e mondi, il trapper e il figlio di papà, l'alternativo e l'ordinario.
Il duo barese nasce sui banchi di scuola dove Valerio Ardillo e Valerio Vacca, in arte Falco e Reietto, sono diventati grandi amici legati dalla passione per la musica che, dopo progetti solisti, li ha uniti in questa nuova sfida: SquadDrone. Il nome è l'unione di due caratteristiche fondamentali del duo, "Squad" riprende il concetto di squadra che racchiude le persone che credono e sostengono il progetto, mentre "Drone" rappresenta il desiderio dei due artisti di far volare in alto la loro musica proprio come fa un drone.
Il duo raccoglie le tendenze del momento e le unisce in un genere inedito che risulta essere una stretta connessione tra rap, trap e indie.

copertina "è trap bro " di squaddrone
Copertina di "è Trap bro", il nuovo singolo di SquadDrone.

"è Trap bro" è prodotta da Pierluigi Tucci, in arte MeisterBeats, ed è un brano che, sotto le sonorità e i toni spensierati, nasconde dei concetti importanti che Valerio Ardillo ci racconta così:

«Il titolo del brano è un’espressione usata da noi giovani per giustificare un comportamento o un modo di essere che gli altri non comprendono. Con questa canzone vogliamo invitare le persone ad assecondare le proprie passioni liberamente, senza preoccuparsi dell’opinione altrui. In particolare, rivolgiamo questo appello ai ragazzi che come noi decidono di intraprendere un percorso come rapper, perché in questo mondo non è facile farsi apprezzare quando non rispecchi lo stereotipo del cattivo ragazzo che non si omologa alle regole e che fa dell’eccentricità il suo modus operandi. Gli stessi rapper tendono a criticare chi vuole fare la loro stessa musica ma si discosta dal solito modello».

Il singolo, quindi, rappresenta una critica verso il mondo musicale e la scena hip hop che, molte volte, accoglie personaggi falsi creati solo per rispettare lo stereotipo del rapper a cui l'ascoltatore medio è abituando. In questo caso Falco e Reietto vogliono essere l'esempio opposto, due bravi ragazzi che credono nel potere della musica e della comunicazione e che non hanno timore nel mostrarsi per quello che sono senza temere giudizi e critiche.


venerdì 8 maggio 2020

I primi due singoli del 2020 di Rose Villain, "Bundy" e "Il Diavolo Piange", rivelano due diversi lati dell'artista.

Rose Villain nell'arco di poche settimane pubblica due singoli "Bundy" e "Il Diavolo Piange" mostrandoci due diversi volti dell' artista.

Rose Villain si racconta nei suoi ultimi due singoli mostrandoci il suo enorme talento e anche la sua sensibilità. Dopo alcuni mesi di silenzio musicale l'artista ha rilasciato "Bundy" e "Il Diavolo Piange" in rapida successione quasi a preannunciare un progetto imminente. Tutte le canzoni e i vari prodotti musicali di Rose Villain sono distribuiti in Italia da Machete Empire Record. Ricordiamo inoltre la collaborazione con Salmo nel brano Don Medellin.

rose villain nuovi singoli bundy e il diavolo piange

"Bundy" è un pezzo abbastanza corto che è caratterizzato da una base potente e incredibile prodotta da Young Miles, giovane producer romano classe 2002 che ha collaborato molto con Tha Supreme, e Sixpm. Il testo, anch'esso abbastanza corto, esprime le insicurezze di Rose che però, allo stesso tempo, è cosciente del suo talento nel rappare che considera migliore di altri colleghi maschi. L'artista è in grado di fondere rime in italiano a rime in inglese con una padronanza incredibile delle due lingue in quanto vive ormai da molto tempo negli Stati Uniti a New York.
Il videoclip di "Bundy" è stato registrato su un tetto di un palazzo di New York con i grattacieli sullo sfondo. L'editing è curato dalla stessa Rose che dimostra di tenere ad ogni minimo dettaglio nei suo lavori in cui mette sempre la sua impronta indelebile.


"Il Diavolo Piange" è un brano più pop e romantico in cui Rose Villain racconta il suo amore per un ragazzo, il desiderio di averlo in eterno e di condividere il suo tempo con lui. In questo caso la produzione è affidata a Sixpm che cura tutte le canzoni di Rose Villain.

lunedì 4 maggio 2020

Travis Scott promuove il suo nuovo singolo "THE SCOTTS" con un evento sul famoso videogame free-to-play Fornite.

Travis Scott annuncia il suo nuovo singolo "THE SCOTTS"  feat. Kid Cudi con un evento su Fortnite.

Mossa di marketing intelligente di Travis Scott che ha deciso di puntare su un videogame molto giocato in tutto il mondo come Fortnite per promuovere il nuovo singolo in un momento molto difficile del mercato musicale.
Questa collaborazione ha portato all'introduzione nel gioco di nuove skin ed emote riguardanti l'artista e a 5 eventi live su Fortnite in cui i giocatori hanno potuto partecipare ad un "concerto" digitale dell'artista. 

travis scott evento fortnite live

L'avatar di Travis Scott atterra sulla mappa di gioco a ritmo dei brani più iconici del rapper americano, Sicko Mode e Goosebumps, per poi regalare ai fan un anticipazione del nuovo singolo "THE SCOTTS" che, attualmente, conta 66 milioni di riproduzioni su Spotify. Tra una canzone e l'altra le ambientazioni cambiano, i giocatori vengono catapultati in aria per poi ritrovarsi sott'acqua. Tutti questi effetti e cambi di scenografia vanno a tempo con la musica e ricordano molto i veri concerti energici e folli di Travis Scott che potete trovare nel suo documentario disponibile su Netflix.



Questi eventi non possono essere paragonati minimamente ai veri live del rapper texano che anima folle immense con la sua energia incontenibile ma, in un periodo in cui i concerti sono impossibili per il coronavirus, la collaborazione con Fortnite è stata una scelta importante e astuta per la promozione del suo singolo e più in generale della sua musica. Al primo evento erano in 12 milioni gli spettatori nel gioco e in queste settimane Astroworld, l'ultimo album di Travis Scott, è tornato in classifica FIMI ITALIA solo per dare degli esempi dell'efficacia di questo progetto innovativo ed efficace, anche se, in realtà, si tratta del secondo evento di questo genere per Fortnite che aveva già collaborato con Marshmello.



sabato 25 aprile 2020

"KRIMINAL" è il nuovo singolo di Shablo in collaborazione con Guè Pequeno, Gemitaiz e Samurai Jay.

"KRIMINAL" è il nuovo singolo di Shablo rilasciato su Spotify venerdì 10 Aprile Thaurus, BHMG e Universal Music Italia.

"KRIMINAL" è stato annunciato dal produttore Shablo su Instagram senza svelare inizialmente i nomi dei feat per alimentare le teorie dei fans e per creare maggiore interesse. Qualche giorno dopo lo stesso Shablo ha rivelato, con un altro post Instagram, gli artisti che avrebbero rappato sulla base di "KRIMINAL". Assieme a due veterani come Guè Pequeno e Gemitaiz ha sorpreso il nome di Samurai Jay, emergente di talento della scuderia Thaurus di cui appunto Shablo fa parte. 

Copertina di "KRIMINAL", il nuovo singolo di Shablo.
Copertina di "KRIMINAL", il nuovo singolo di Shablo.

Il beat di Shablo in "KRIMINAL" riprende molto i suoni che vanno in voga in questo periodo, sono evidenti i riferimenti alla musica spagnola con le varie trombe e lo stile fortemente influenzato dal reggaeton
Il ritornello cantato da Guè Pequeno presenta subito il concetto di criminale inteso da Guè che elenca degli esempi dai film celebri "Scarface", "Gomorra" e "Il Padrino".
La prima strofa di Gemitaiz è relativamente corta ed approfondisce il lato amoroso della vita criminale che con il suo fascino cattura molte ragazze, racconta in modo particolare le sue esperienze e le sue relazioni brevi e inconsistenti.
La seconda strofa di Samurai Jay riprende il concetto di criminale descrivendo il lato un po' più "coatto", la poca fiducia nelle persone e le relazioni problematiche.

In questo brano Shablo è riuscito ad unire diversi generi e stili in un'unica traccia. E' evidente la differenza nelle strofe di Gemitaiz e Samurai che appartengono a due generazioni musicali, Gemitaiz presenta argomenti e flow più old-school mentre Samurai rappa con uno stile chiaramente trap.

In realtà, nelle intenzioni originali di Shablo, al posto di Samurai Jay sarebbe dovuto esserci Emis Killa come confermato dal rapper su una storia di Instagram che, però, non ha potuto partecipare al progetto per altri impegni lavorativi. Nonostante tutto Samurai Jay ha dimostrato di saperci fare mostrando una certa maturità nel condividere il microfono con artisti di livello come Guè e Gemitaiz.

Il video ufficiale di "KRIMINAL" disponibile su Youtube è un video ricco di colori, animazioni ed effetti essenziali e necessari in un periodo di quarantena come questo in cui è impossibile organizzare delle riprese. Nonostante ciò il video è molto curato e di ottima qualità adatto anche ai vari canali televisivi di musica.



VOTO 7.5 /10

sabato 18 aprile 2020

"Cioilflow" è il nuovo singolo di Dani Faiv in collaborazione con Salmo.

"Cioilflow" è il nuovo singolo di Dani Faiv disponibile da venerdì 17 Aprile su Spotify.

"Cioilflow" è il secondo estratto dal nuovo album di Dani Faiv che uscirà prossimamente. La canzone è uscita questo venerdì dopo poche settimane dall'ultimo pezzo rilasciato "In Peggio". "Cioilflow" è in collaborazione con Salmo e riconferma il forte legame e spirito di appartenenza di Machete che è sempre coprotagonista nel progetto Dani Faiv.

Copertina di "Cioilflow", il nuovo singolo di Dani Faiv.
Copertina di "Cioilflow", il nuovo singolo di Dani Faiv.

"Cioilflow" è un pezzo rap in cui giochi di parole e flow sono i protagonisti. Il testo non è molto profondo ma è la dimostrazione della bravura dei due artisti nell'utilizzo e nell'incastro delle parole. Il singolo è prodotto da Strage e punta sulle strofe che prevalgono sul ritornello semplice e ripetitivo che lascia volutamente spazio al flow e alle rime. Questo format di canzone è ripreso dall'America dove gli ascoltatori sono abituati a pezzi hip hop con ritornelli semplici composti da una frase ripetuta molte volte, dimostra infatti una certa maturità del pubblico che non si ferma al ritornello orecchiabile da radio ma è interessato all'aspetto più tecnico e metrico espresso nelle strofe.
Questa caratteristica premia infatti gli artisti più talentuosi capaci di giocare con le parole come Dani Faiv e Salmo

Il messaggio della canzone è molto semplice, l'intento degli artisti è dimostrare e provare il loro diritto al successo che Dani Faiv riassume con la frase: "C'ho il flow", frase ripetuta nei ritornelli che è la ragione dei suoi numeri e dei traguardi raggiunti.

Il video ufficiale della canzone è un semplice "visualizer" dove sono rappresentati i volti dei due artisti che si susseguono circondati da una nube rossa che fluttua su uno sfondo nero ed una luce che continua a girare attorno seguendo l'audio 8D che, per chi non lo sapesse, è un particolare audio che ascoltato con le cuffie dà la sensazione che la voce dell'artista ci giri intorno passando da un orecchio all'altro.



VOTO 8.5 /10

sabato 11 aprile 2020

"GENERAZIONE" è il nuovo singolo di PSICOLOGI e rappresenta il desiderio di riscatto delle giovani generazioni.

"GENERAZIONE" è il nuovo singolo di PSICOLOGI disponibile da ieri, 10 Aprile 2020, su tutte le piattaforme di streaming musicale.

Il coronavirus non ferma il progetto musicale di PSICOLOGI che, dopo la pubblicazione di "STO BENE", hanno rilasciato la seconda traccia dal titolo "GENERAZIONE" che anticipa il loro album di esordio che vedrà la luce in un futuro prossimo, probabilmente, abbastanza vicino.

Screenshoot del videogame "PSICOLOGI: Escape From Today".
Screenshoot del videogame "PSICOLOGI: Escape From Today".

Il nuovo singolo è stato annunciato ai fan con un videogame disponibile per PC/MAC, IOS e Android intitolato "PSICOLOGI: Escape From Today" rilasciato il 1° Aprile 2020.
Il videogioco è un arcade di guida molto semplice in cui, durante ogni partita, risuona in sottofondo il nuovo singolo "GENERAZIONE" che è annunciato anche con una schermata improvvisa che compare durante il gioco proponendo il presave su Spotify

Copertina di "GENERAZIONE", il nuovo singolo di PSICOLOGI.
Copertina di "GENERAZIONE", il nuovo singolo di PSICOLOGI.

"GENERAZIONE" è prodotta da Frenetik e Orang3 con cui PSICOLOGI hanno già collaborato nel brano "Alessandra"
Nella prima strofa Drast presenta il suo desiderio di ribellione e anticonformismo rispetto ai canoni sociali, vuole vivere una vita diversa dai suoi genitori, una vita ricca di avventure e colpi di scena come quella che sta vivendo grazie alla musica.
Il ritornello cantato dallo stesso Drast esprime la critica verso il mondo degli adulti che è solo in grado di accusare le nuove generazioni identificandole come l'unico vero problema dell'Italia.
La seconda strofa di Lil Kaneki ripropone la critica sociale che in questo caso è rivolta verso le istituzioni e la società più in generale, approfondendo le problematiche dei ragazzi che crescono per strada tra la legalità e l'illegalità.



VOTO 7.5 /10

martedì 31 marzo 2020

"POLKA" è il nuovo singolo di Rosa Chemical feat. Thelonius B. che anticipa un nuovo progetto dell'artista che uscirà prossimamente.

"POLKA" è una canzone molto diversa dagli standard a cui siamo abituati, le voci di Rosa Chemical e Thelonius B. fanno da contorno ad una produzione strepitosa di Greg Willen.

"POLKA" è il nuovo singolo di Rosa Chemical ed è un assaggio del progetto musicale che l'artista rilascerà a breve. Sul suo profilo Instagram, infatti, si sono susseguiti diversi post in cui vengono citati passi della Bibbia sulla genesi del mondo e degli uomini. E' chiaro che l'artista ci sta introducendo il suo nuovo disco cercando di generare hype e curiosità nei suoi fan. Probabilmente sta paragonando la genesi del pianeta con la nascita della sua musica e della sua carriera ancora agli inizi. 
Rosa Chemical è un personaggio controverso che ha diviso la scena hip hop, c'è chi vede le sue potenzialità e intuisce il carattere goliardico dei suoi pezzi e altri che lo considerano spazzatura. Anche a livello fisico il rapper ha un aspetto stravagante e fuori dagli schemi, dall'abbigliamento alla sessualità un po' misteriosa, si potrebbe paragonare bene al carattere trasgressivo di Achille Lauro fatto di eccessi e non conforme agli standard sociali.

Copertina di "POLKA" di Rosa Chemical feat. Thonius B.
Copertina di "POLKA" di Rosa Chemical feat. Thonius B.

In "POLKA", Rosa Chemical e Thelonius B. approfondiscono l'aspetto criminale e coatto dei loro personaggi, la canzone ha un testo abbastanza semplice e chiaro che fa spesso riferimenti al sesso, alle droghe e alle armi. I contenuti sono poveri e il significato della canzone è superficiale. La caratteristica che rende la traccia interessante è la base di Greg Willen (produttore di FSK) che ha realizzato un beat incredibile campionando un piccolo simple di polka, genere musicale tradizionale dell'est nato in Polonia. Il nome infatti riprende questa caratteristica del beat.

Il video ha un'ambientazione che ricorda la vita dei rom che rappresentano lo stereotipo del criminale dell'est, si vede infatti una roulotte sovraffollata in cui i tre artisti si alternano rappando e maneggiando armi. Il video riprende lo squallore e lo stile di vita povero degli zingari.



VOTO 7/10

martedì 24 marzo 2020

"Gaia" è il nuovo singolo di Leon Faun, il fantasy rapper italiano.

"Gaia" è il primo singolo del 2020 di Leon Faun che continua la sua ascesa pubblicando una nuova canzone che segue il format delle tracce precedenti.

Leon Faun è un rapper classe 2001 che sta ponendo le basi per una rivoluzione musicale. Infatti, il giovane artista ha introdotto e creato un nuovo genere musicale mescolando il rap al mondo fantasy di film come Harry Potter. Leon Faun utilizza le rime e le metriche hip hop per raccontare di un mondo astratto chiamato Mairon, creato da lui stesso e che fa molti riferimenti al genere fantasy citando film e libri che hanno fatto la storia del genere di fantasia. Il suo mondo si costruisce canzone dopo canzone grazie alle sue rime, armonie e incastri melodici che presenta in ogni traccia.
Leon Faun ha iniziato a farsi conoscere con il singolo "Cioccorane" (rane di cioccolato presenti nel film Harry Potter) per poi esplodere con "Oh Cacchio" che ha spopolato su Youtube e su Spotify ottenendo milioni di riproduzioni. 

Copertina di "Gaia", il nuovo singolo di Leon Faun.
Copertina di "Gaia", il nuovo singolo di Leon Faun.

"Gaia" è prodotta da Duffy, grande amico d'infanzia di Leon Faun, e riprende nuovamente il concept del fantasy rap. Gaia rappresenta Gea, la divinità della terra che l'artista invoca durante tutta la canzone. Nelle strofe Leon descrive questo luogo immaginario chiamato Mairon in cui riesce a cogliere le "good vibes" che gli permettono di scrivere e produrre queste canzoni, questo mondo rappresenta anche un luogo sicuro in cui dimenticare i problemi reali. Nel brano vengono citati due film fantasy molto famosi come Narnia e I Pirati dei Caraibi.

Il videoclip ufficiale di "Gaia" è stato realizzato da thaevil che cura da sempre i video dell'artista e rispecchia i contenuti della canzone. L'artista è ritratto all'aperto circondato da mobili in una zona non ben identificata in cui accadono eventi surreali come gli oggetti che fluttuano. Questi dettagli sono realizzati nel tentativo di rappresentare il mondo immaginario di Mairon descritto nelle rime di Leon Faun.



Leon Faun è, sicuramente, l'emergente più interessante per originalità nei contenuti e nell'approccio alla musica che è vista come un racconto fantasy dominato dalla creatività.

VOTO 8.5/10