Visualizzazione post con etichetta hip hop italiano. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta hip hop italiano. Mostra tutti i post

mercoledì 3 giugno 2020

"Moonlight Popolare" è il nuovo singolo di Mahmood in collaborazione con Massimo Pericolo.

"Moonlight Popolare" è il nuovo singolo di Mahmood e vede la partecipazione di Massimo Pericolo che, come attitudine e stile musicale, si discosta molto dal vincitore di Sanremo 2019.


"Moonlight Popolare" è un prodotto inaspettato e originale in quanto combina stili musicali e di scrittura molto differenti tra loro. Parliamo, infatti, di due artisti che, a livello di scrittura, sono tra i migliori se non i migliori in Italia nel loro genere di appartenenza.
Nelle sue canzoni, Mahmood ci ha raccontato un suo lato sensibile, la sua fragilità e i suoi ricordi di infanzia. Attraverso il pop ha cercato di raggiungere più persone possibili per comunicare il suo messaggio e le sue emozioni raccontandoci un'infanzia difficile a livello economico e un brutto rapporto con il padre che arricchisce con una certa dose di malinconia. 
Massimo Pericolo, invece, ci racconta la vita di strada e il sistema penitenziario che ha vissuto in prima persona  utilizzando parole dure di denuncia sociale. I suoi toni e i suoi contenuti si adattano molto bene al rap che ha scelto come via di sfogo verso le ingiustizie che ha visto e di cui ha avuto esperienza in prima persona.

Copertina di "Moonlight Popolare", il nuovo singolo di Mahmood e Massimo Pericolo.
Copertina di "Moonlight Popolare", il nuovo singolo di Mahmood e Massimo Pericolo.

Questa evidente diversità a livello artistico li ha resi complementari e in grado di dare origine ad un grande brano che racchiude il pop e il rap in un nuovo genere inedito. Nonostante le differenze musicali i due artisti condividono un vissuto difficile tra problemi economici e famiglie instabili che hanno puntualmente deciso di raccontarci in questa canzone.
Il pezzo è stato annunciato su Instagram con i due artisti che hanno postato due copertine diverse in cui i colori bianco e nero erano invertiti in riferimento allo Yin e lo Yang.
Lo Yin rappresenta il rap e lo Yang il pop, difatti in “Moonlight popolare” è come se i due artisti si siano “scambiati” di ruolo con Mahmood che parla di strada e Massimo in una versione più “commerciale”. 

"Moonlight Popolare" è una metafora che descrive il percorso artistico dei due artisti che da una casa popolare hanno continuato a sognare e hanno raggiunto il loro obiettivo migliorando la loro condizione sociale e di chi gli sta a cuore. E' un messaggio positivo che invita chiunque a non smettere di sognare, di credere e di lottare per arrivare al proprio obiettivo.

Il video ufficiale di "Moonlight Popolare" disponibile su Youtube ritrae i due artisti in un quartiere popolare ovviamente durante la notte, si alternano ambientazioni povere e tratti squallide come gli edifici spogli e in disuso delle periferie.


giovedì 28 maggio 2020

"BOHEME" è il terzo estratto dall'album di debutto di Rosa Chemical "FOREVER" in uscita a mezzanotte.

"BOHEME" è il terzo singolo che anticipa l'album di debutto di Rosa Chemical, personaggio controverso dall'indubbio talento.


"BOHEME" è il terzo estratto che, dopo "POLKA" feat. Thelonius B. e "LOBBY WAY", anticipa l'album di debutto di Rosa Chemical dal titolo "FOREVER"
Il rapper ha già annunciato titoli e featuring che compongono il disco che uscirà su tutte le piattaforme di streaming musicale allo scoccare della mezzanotte.

forever album di debutto di rosa chemical
Copertina di "FOREVER", l'album di debutto di Rosa Chemical.

"BOHEME"
è prodotta da Bdope è presenta un nuovo lato di Rosa che descrive i suoi sentimenti in una traccia reggaeton dal forte carattere introspettivo. Racconta di un amore trasformatosi in odio, di sensazioni e stili di vita negativi paragonandosi ad un bohemien, poeta "maledetto" dell'ottocento francese che viveva di eccessi, arte e poesia proprio come Rosa dice di fare. La canzone quindi descrive questo forte parallelismo tra un poeta della boheme e il rapper calcando sugli aspetti negativi del vivere che accomunano le due figure. Il titolo si riferisce a "Ma bohème", celebre poesia di Arthur Rimbaud (uno dei poeti maledetti più rappresentativi del movimento). La base ha suoni attuali che riprendono la tendenza reggaeton che, soprattutto nella stagione estiva, domina le classifiche musicali. 

Il video ufficiale di "BOHEME", disponibile su Youtube, riprende perfettamente i concetti descritti nella canzone mostrandoci gli aspetti della vita di un bohemien: l'alcol, la musica e la sessualità. Quest'argomento è molto a cuore da Rosa che ha dedicato gran parte della sua musica in difesa dei diritti della comunità LGBT, infatti nel video sono ritratte due coppie gay. 


TRACKLIST DI "FOREVER"
1. Rose e Rovi
2. Cosanostra
3. Lobby Way
4. Occhio e Croce
5. Polka (feat. Thelonious B)
6. Slatt (feat. Dani Faiv)
7. Raf Simons
8. Londra (feat. Rkomi)
9. Nuovi Gay
10. Slime (feat. Wayne Santana)
11. Boheme
12. Tu mi fai (feat. Boro Boro)
13. Paradiso

sabato 23 maggio 2020

"è Trap bro" è il nuovo singolo del duo SquadDrone.

"è Trap bro" è il nuovo singolo del duo SquadDrone rilasciato ieri, 22 Maggio, su Spotify.


"è Trap bro" è il primo singolo dopo la firma del duo SquadDrone con l'etichetta discografica Top Records di Milano, la canzone contrappone diversi stereotipi e mondi, il trapper e il figlio di papà, l'alternativo e l'ordinario.
Il duo barese nasce sui banchi di scuola dove Valerio Ardillo e Valerio Vacca, in arte Falco e Reietto, sono diventati grandi amici legati dalla passione per la musica che, dopo progetti solisti, li ha uniti in questa nuova sfida: SquadDrone. Il nome è l'unione di due caratteristiche fondamentali del duo, "Squad" riprende il concetto di squadra che racchiude le persone che credono e sostengono il progetto, mentre "Drone" rappresenta il desiderio dei due artisti di far volare in alto la loro musica proprio come fa un drone.
Il duo raccoglie le tendenze del momento e le unisce in un genere inedito che risulta essere una stretta connessione tra rap, trap e indie.

copertina "è trap bro " di squaddrone
Copertina di "è Trap bro", il nuovo singolo di SquadDrone.

"è Trap bro" è prodotta da Pierluigi Tucci, in arte MeisterBeats, ed è un brano che, sotto le sonorità e i toni spensierati, nasconde dei concetti importanti che Valerio Ardillo ci racconta così:

«Il titolo del brano è un’espressione usata da noi giovani per giustificare un comportamento o un modo di essere che gli altri non comprendono. Con questa canzone vogliamo invitare le persone ad assecondare le proprie passioni liberamente, senza preoccuparsi dell’opinione altrui. In particolare, rivolgiamo questo appello ai ragazzi che come noi decidono di intraprendere un percorso come rapper, perché in questo mondo non è facile farsi apprezzare quando non rispecchi lo stereotipo del cattivo ragazzo che non si omologa alle regole e che fa dell’eccentricità il suo modus operandi. Gli stessi rapper tendono a criticare chi vuole fare la loro stessa musica ma si discosta dal solito modello».

Il singolo, quindi, rappresenta una critica verso il mondo musicale e la scena hip hop che, molte volte, accoglie personaggi falsi creati solo per rispettare lo stereotipo del rapper a cui l'ascoltatore medio è abituando. In questo caso Falco e Reietto vogliono essere l'esempio opposto, due bravi ragazzi che credono nel potere della musica e della comunicazione e che non hanno timore nel mostrarsi per quello che sono senza temere giudizi e critiche.


domenica 17 maggio 2020

"223" è il secondo estratto dal nuovo album "Elo" di Drefgold in uscita il 22 Maggio.

"223" è il nuovo singolo di Drefgold che anticipa di una settimana l'uscita del suo nuovo album "Elo" che sarà disponibile dal 22 Maggio.


Dopo un periodo di silenzio musicale dovuto anche a problemi con la legge Drefgold ha annunciato il nuovo album intitolato "Elo" che verrà rilasciato venerdì 22 Maggio.
Nell'attesa del nuovo album i fans hanno potuto ascoltare due diversi estratti: "Snitch e impicci" feat. FSK SATELLITE e "223" disponibile da venerdì 15 Maggio. 
"Elo" è il secondo album di Dref, dopo l'album di esordio Kanaglia che circa due anni fa esordì in seconda posizione nella classifica FIMI Italia dove ci rimase per 12 settimane.
Drefgold è molto apprezzato dai giovani ma allo stesso tempo è anche criticato per i testi molto superficiali e a tratti privi di senso. L'artista ha dovuto spesso chiarire che nel suo intento musicale non vi è un motivo comunicativo ma la sua è, invece, una ricerca continua di nuove sonorità. Paragonando un po' la sua musica a quella straniera che molto spesso gli italiani apprezzano per la musicalità senza conoscere il significato di ciò che stanno ascoltando.

"223" di drefgold
Copertina di "223", il nuovo singolo di Drefgold.

"223" si discosta un po' dal classico mood di Dref, questo pezzo è stato l'ultimo pezzo scritto dall'artista all'interno di "Elo" ed è stato registrato già in quarantena in uno studio improvvisato nella sua casa a Milano. Il titolo "223" riprende il calibro più comune dei fucili d'assalto americani, infatti nel testo della canzone il rapper menziona armi oltre che a vestiti, ragazze, soldi e droghe.

In occasione del suo ventitreesimo compleanno, Drefgold ha annunciato la tracklist di "Elo" non menzionando i feat che verranno rivelati nei prossimi giorni. 

ELO
ELEGANTE
OPPS
DOMANI L'ALTRO
ENJOY
BANKROLL
CALMA
ZERO+ZERO
WICKR ME
223
CHANCE
GIRO D'ITALIA
SNITCH E IMPICCI
STUPIDO DRIP
NOTTE E GIORNO

sabato 16 maggio 2020

"Crema di buccia" chiude la trilogia dei singoli solisti dei tre componenti di FSK.

"Crema di buccia" è il nuovo singolo di Chiello che conclude la pubblicazione dei pezzi solisti dei componenti di FSK.


Dopo "Mitra" di Sapobully e "10 Sprite" di Taxi B, "Crema di buccia" è il singolo solista di Chiello che mostra un ulteriore attitudine alla musica diversa dai suoi compagni.
Questo piccolo progetto solista ha messo in luce le forti differenze musicali tra i vari componenti di FSK molto diversi tra loro ma complementari e in grado di completarsi insieme come hanno dimostrato nel loro album di successo "FSK TRAPSHIT" e la successiva deluxe edition.

trilogia singoli solisti fsk

"Mitra" di Sapobully è stato il primo singolo ad uscire ed ha rispecchiato lo stile già proposto in molti pezzi del collettivo. La base "gotica" di Greg Willen è sfruttata da Sapobully che ci parla di droghe e vita criminale alimentando quel mood gangster tipico di gran parte delle produzione del genere trap.
Il videoclip del singolo è stato realizzato in un garage, si vedono diverse macchine e Sapobully mentre canta tenendo tra le mani soldi e droghe.


"10 Sprite" di Taxi B è stato prodotto da Greg Willen e ha dei suoni inediti che solo Taxi è in grado di riprodurre in Italia ricordando un po' lo stile di 6ix9ine. In "10 Sprite" Taxi B parla dei suoi problemi con le droghe che dice di aver superato in parte, raccontando anche un passato di spaccio. Con il titolo si fa riferimento alla codeina, sciroppo per la tosse, che è usata come droga e viene appunto bevuto assieme alla Sprite. Nella seconda parte della canzone la base cambia trasformandosi in una base tecno in cui Taxi riesce comunque a cantarci il ritornello riadattandolo ad un altro mood.
Il videoclip del singolo è in bianco e nero ed è ricco di effetti visivi soprattutto nella seconda parte del brano. La realizzazione del video è comunque molto elementare come quella del video precedente.



"Crema di buccia", come detto prima, è l'ultimo singolo solista che chiude la trilogia. Questo pezzo si discosta fortemente dal genere e dai contenuti descritti nelle due canzoni precedenti. Chiello esprime una sensibilità maggiore che ci aveva già mostrato in brani come "Acqua Salata" e "Quando tu mi baci". Infatti, a differenza dei due colleghi, "Crema di buccia" non è il primo brano solista di Chiello che ha già realizzato delle canzoni da solo. Il brano è stato prodotto dal solito Greg Willen, produttore che cura praticamente tutte le produzioni di FSK. Chiello canta una sua relazione amorosa finita per cui, probabilmente, sta ancora soffrendo. L'artista esprime un lato melodico molto più evidente rispetto agli altri due membri.
Il videoclip del singolo è un'animazione con protagonista Sora, personaggio principale del famoso videogame "Kingdom Hearts".


sabato 11 aprile 2020

"GENERAZIONE" è il nuovo singolo di PSICOLOGI e rappresenta il desiderio di riscatto delle giovani generazioni.

"GENERAZIONE" è il nuovo singolo di PSICOLOGI disponibile da ieri, 10 Aprile 2020, su tutte le piattaforme di streaming musicale.

Il coronavirus non ferma il progetto musicale di PSICOLOGI che, dopo la pubblicazione di "STO BENE", hanno rilasciato la seconda traccia dal titolo "GENERAZIONE" che anticipa il loro album di esordio che vedrà la luce in un futuro prossimo, probabilmente, abbastanza vicino.

Screenshoot del videogame "PSICOLOGI: Escape From Today".
Screenshoot del videogame "PSICOLOGI: Escape From Today".

Il nuovo singolo è stato annunciato ai fan con un videogame disponibile per PC/MAC, IOS e Android intitolato "PSICOLOGI: Escape From Today" rilasciato il 1° Aprile 2020.
Il videogioco è un arcade di guida molto semplice in cui, durante ogni partita, risuona in sottofondo il nuovo singolo "GENERAZIONE" che è annunciato anche con una schermata improvvisa che compare durante il gioco proponendo il presave su Spotify

Copertina di "GENERAZIONE", il nuovo singolo di PSICOLOGI.
Copertina di "GENERAZIONE", il nuovo singolo di PSICOLOGI.

"GENERAZIONE" è prodotta da Frenetik e Orang3 con cui PSICOLOGI hanno già collaborato nel brano "Alessandra"
Nella prima strofa Drast presenta il suo desiderio di ribellione e anticonformismo rispetto ai canoni sociali, vuole vivere una vita diversa dai suoi genitori, una vita ricca di avventure e colpi di scena come quella che sta vivendo grazie alla musica.
Il ritornello cantato dallo stesso Drast esprime la critica verso il mondo degli adulti che è solo in grado di accusare le nuove generazioni identificandole come l'unico vero problema dell'Italia.
La seconda strofa di Lil Kaneki ripropone la critica sociale che in questo caso è rivolta verso le istituzioni e la società più in generale, approfondendo le problematiche dei ragazzi che crescono per strada tra la legalità e l'illegalità.



VOTO 7.5 /10

martedì 31 marzo 2020

"POLKA" è il nuovo singolo di Rosa Chemical feat. Thelonius B. che anticipa un nuovo progetto dell'artista che uscirà prossimamente.

"POLKA" è una canzone molto diversa dagli standard a cui siamo abituati, le voci di Rosa Chemical e Thelonius B. fanno da contorno ad una produzione strepitosa di Greg Willen.

"POLKA" è il nuovo singolo di Rosa Chemical ed è un assaggio del progetto musicale che l'artista rilascerà a breve. Sul suo profilo Instagram, infatti, si sono susseguiti diversi post in cui vengono citati passi della Bibbia sulla genesi del mondo e degli uomini. E' chiaro che l'artista ci sta introducendo il suo nuovo disco cercando di generare hype e curiosità nei suoi fan. Probabilmente sta paragonando la genesi del pianeta con la nascita della sua musica e della sua carriera ancora agli inizi. 
Rosa Chemical è un personaggio controverso che ha diviso la scena hip hop, c'è chi vede le sue potenzialità e intuisce il carattere goliardico dei suoi pezzi e altri che lo considerano spazzatura. Anche a livello fisico il rapper ha un aspetto stravagante e fuori dagli schemi, dall'abbigliamento alla sessualità un po' misteriosa, si potrebbe paragonare bene al carattere trasgressivo di Achille Lauro fatto di eccessi e non conforme agli standard sociali.

Copertina di "POLKA" di Rosa Chemical feat. Thonius B.
Copertina di "POLKA" di Rosa Chemical feat. Thonius B.

In "POLKA", Rosa Chemical e Thelonius B. approfondiscono l'aspetto criminale e coatto dei loro personaggi, la canzone ha un testo abbastanza semplice e chiaro che fa spesso riferimenti al sesso, alle droghe e alle armi. I contenuti sono poveri e il significato della canzone è superficiale. La caratteristica che rende la traccia interessante è la base di Greg Willen (produttore di FSK) che ha realizzato un beat incredibile campionando un piccolo simple di polka, genere musicale tradizionale dell'est nato in Polonia. Il nome infatti riprende questa caratteristica del beat.

Il video ha un'ambientazione che ricorda la vita dei rom che rappresentano lo stereotipo del criminale dell'est, si vede infatti una roulotte sovraffollata in cui i tre artisti si alternano rappando e maneggiando armi. Il video riprende lo squallore e lo stile di vita povero degli zingari.



VOTO 7/10

venerdì 27 marzo 2020

"Sport + muscoli RMX" raccoglie big ed emergenti della scena italiana in una traccia "esplosiva".

"Sport + muscoli RMX" vede la collaborazione di Lazza, Paky e Taxi B oltre a Luchè già presente nella traccia originale.

"Sport + muscoli RMX" è il remix di "Sport - I muscoli" nona traccia dell'ultimo album di Marracash: "Persona". Il remix è stato annunciato dal rapper su Instagram appena due giorni fa rivelando solo il giorno successivo i tre feat all'interno. Al momento della rivelazione dei nomi, Lazza, Paky e Taxi B hanno pubblicato sulle storie di Instagram piccoli spezzoni delle loro strofe alimentando l'hype per un remix inatteso e per dei feat inaspettati e sorprendenti.

Marracash ha stupito i suoi ascoltatori chiamando in questo remix dei personaggi che, proprio in questo momento, stanno ottenendo sempre più successo. Molto probabilmente il rapper ha intuito il loro potenziale, ha apprezzato il loro percorso musicale e ha deciso, attraverso il successo di "Persona", di spingere in alto artisti come Paky e Taxi B che, oltre a questo featuring, non avevano ancora usufruito della spinta di un big del rap italiano per la loro ascesa. Ovviamente Lazza era già entrato da tempo nel panorama musicale italiano partecipando attivamente all'interno di Machete nei vari progetti del collettivo e realizzando "Re Mida", album che ha confermato il suo talento indiscusso e il suo diritto ad un posto nella scena.

Copertina di "Sport + muscoli (RMX)" - Marracash feat. Luchè, Lazza, Paky & Taxi B.
Copertina di "Sport + muscoli (RMX)" - Marracash feat. Luchè, Lazza, Paky & Taxi B.

"Sport + muscoli RMX" raccoglie il presente e il futuro del rap italiano portando in unica traccia le diverse attitudini musicali dei cinque rapper che si succedono su una base incredibile, probabilmente la migliore dell'album "Persona", prodotta da Low Kidd e Casanova. 
La canzone inizia con la strofa di Lazza che porta un concentrato di rime e giochi di parole che celebrano il suo successo e la sua ricchezza.
La seconda strofa di Marracash è la stessa contenuta nella versione originale che già conosciamo a memoria come anche il ritornello successivo.
La terza strofa di Paky è molto più cruda e violenta come nello stile del rapper di Rozzano, accenna a quello che ha vissuto e che ha visto nel quartiere riconoscendo e celebrando il successo e i numeri delle sue canzoni che stanno crescendo. 
La quarta strofa di Luchè è quella contenuta nella traccia originale.
La cinque strofa di Taxi B è molto aggressiva, il rapper di FSK entra e rompe la base con il suo tipico timbro musicale "urlato". La strofa molto corta racconta l'invito di Marracash e il suo successo, il ritornello successivo è cantato da Taxi B e chiude la traccia.


VOTO 9/10

venerdì 13 marzo 2020

"Gianni Nazionale" è il nuovo singolo di Gianni Bismark che anticipa il nuovo disco "Nati Diversi" in uscita il 27 Marzo.

"Gianni Nazionale" è un'autocelebrazione della consacrazione di Gianni Bismark nel panorama musicale italiano.

Tiziano Menghi, in arte Gianni Bismark, è un rapper originario di Roma del quartiere della Garbatella dove il calcio, in particolare la Roma, è una religione. Gianni infatti è un tifoso romanista sfegatato che ha preso il suo nome dal calciatore Gianni Bismark Guigou Martínez che fu uno ddei protagonisti dell'ultimo scudetto giallorosso.

Copertina di "Gianni Nazionale", il nuovo singolo di Gianni Bismark.
Copertina di "Gianni Nazionale", il nuovo singolo di Gianni Bismark.

In "Gianni Nazionale" i riferimenti calcistici sono molto evidenti. Attraverso la metafora della nazionale di cui dice di fare parte, Gianni si riferisce ai top del rap italiano a cui si è unito con i suoi testi ricchi di tematiche sociali di quartiere e disprezzo verso le istituzioni. Nelle strofe il rapper romano racconta la sua vita sregolata fatta di droghe e alcol derivante dal grande successo e sostegno economico che gli ha portato la sua musica. 

Il video del nuovo singolo "Gianni Nazionale" presenta nuovamente immagini e scene che si ricollegano al calcio, durante il filmato infatti si deve Gianni che, insieme a due amici, sfida altri tre ragazzi a pallone per le strade di Roma. Il rapper, ovviamente, durante tutto il video indossa una tuta della nazionale italiana di calcio riprendendo proprio il concetto principale espresso nella canzone.



"Gianni Nazionale" è il primo estratto dal nuovo album di Gianni Bismark dal titolo "Nati Diversi" che uscirà il 27 Marzo come annunciato dal rapper stesso sul suo profilo Instagram.

VOTO 7.5/10

giovedì 30 gennaio 2020

"Il Nostro Niente" è il nuovo singolo solista di Danien.

"Il Nostro Niente" è l'espressione del disagio interiore di Danien.

Danien è diventato famoso assieme al suo collega e caro amico Theo con cui ha condiviso, praticamente, tutta la sua carriera musicale anche prima del rap quando i due facevano parte di una band metal con cui hanno realizzato un tour in America ottenendo molto successo.
Dopo un disco assieme, Danien e Theo hanno deciso di lanciare due progetti solisti paralleli che sono partiti con il rilascio di un singolo a testa, Danien infatti ha pubblicato "Edera" mentre Theo si è raccontato in "$ad Viciøus".

Copertina "Il Nostro Niente", il nuovo singolo di Danien.
Copertina "Il Nostro Niente", il nuovo singolo di Danien.

Continuando su questa strada Danien ha rilasciato un secondo singolo solista dal titolo "Il Nostro Niente" prodotta da lui stesso.
Il testo di questa canzone è molto profondo e personale, Danien esprime il suo forte disagio interiore dovuto alla paura di amare e di morire senza lasciare il segno. Racconta le sue sensazioni e i suoi sentimenti riguardo l'amore, la vita. Si paragona ad un demone e racconta molti sintomi legati alla depressione, descrive il suo cuore freddo, il desiderio di dormire tutto il giorno e i problemi con la droga
Sullo sfondo di questo disagio è descritta una storia d'amore che, probabilmente, finirà e lascerà nuovamente l'artista con il cuore in pezzi e con un nuovo malessere. Le due barre che, secondo me, descrivono maggiormente il disagio psicologico di Danien sono: "E' difficile spiegarti cosa vuol dire / Sentirsi soli in mezzo alle persone"; queste due rime esprimono un forte malessere interiore che l'artista trasforma in isolamento e solitudine.

Danien, Theo, Jack Out, Alvis e Plant sono artisti molto legati tra loro come ci mostrano sui loro social, passano molto tempo insieme e hanno iniziato a collaborare anche a livello musicale definendosi la scena emo-rap italiana riprendendo lo stile americano di Lil Peep che ha spopolato in questi ultimi anni nella patria del rap.

sabato 25 gennaio 2020

"Calmo" è il nuovo singolo di Shiva feat. Tha Supreme che anticipa l'EP "Routine".

Shiva ha rilasciato una nuova traccia intitolata "Calmo" che vanta la collaborazione di Tha Supreme e anticipa il nuovo EP "Routine".

Shiva ha deciso di cavalcare l'onda del successo di Tha Supreme e di pubblicare un nuovo singolo in collaborazione con il giovane talento romano che sta spopolando in Italia dominando ogni settimana le classifiche musicali con il suo ultimo album "23 6451"
Shiva si riconferma uno dei personaggi più promettenti e furbi nel panorama rap moderno infatti riesce a gestire con costanza le pubblicazioni dei propri singoli cercando di mantenere sempre di moda il suo e nome e garantendo sempre al pubblico un elaborato musicale al passo coi tempi e con le tendenze.

Copertina di "Routine", l'EP di Shiva in uscita il 31 Gennaio 2020.
Copertina di "Routine", l'EP di Shiva in uscita il 31 Gennaio 2020.

"Calmo", pubblicato il 23 Gennaio 2020, si trova già alla prima posizione nella classifica Top 50 Italia di Spotify totalizzando quasi 2 milioni di riproduzioni in soli 2 giorni; numeri incredibili per due ragazzi giovanissimi che sperimentano un genere nuovo e molto diverso dalla vecchia scena rap. 
Il nuovo singolo è prodotto dallo stesso Tha Supreme che, difatti, nasce come producer musicale. 
La canzone inizia con la prima strofa di Shiva che introduce il tema della fama paragonata ad una donna che ti ammazza, parla del suo passato nel quartiere manifestando il suo profondo attaccamento alla terra in cui è cresciuto e che, metaforicamente, dice di portarsi in tasca.
Il ritornello è realizzato da Tha Supreme che utilizza i suoi classici flow che utilizzano molto le vocali lunghe, in questa parte il rapper romano descrive la sua incapacità nel rimanere calmo di fronte al successo incredibile che sta raggiungendo e che lo spinge a dare di più perchè questo non finisca. 
La strofa di Tha Supreme è molto breve e riprende i temi di Shiva puntando principalmente sulla musicalità rispetto ai contenuti. 
Dopo un secondo ritornello di Tha Supreme, la canzone si chiude con un outro di Shiva in cui riprende in parte i versi del collega.

"Calmo" è un primo assaggio dell'EP "Routine" di Shiva che uscirà il 31 Gennaio 2020 sulle maggiori piattaforme musicali.

mercoledì 22 gennaio 2020

"Boss" è il nuovo singolo di Paky, un racconto della vita criminale di periferia.

"Boss" è il nuovo singolo di Paky uscito oggi, 22 Gennaio 2020, su tutte le piattaforme di streaming musicale.

In pochi mesi Paky si è fatto conoscere molto bene grazie alla sua costante pubblicazione di nuove canzoni che identificano il suo stile, il suo vissuto e il suo lato artistico. Da perfetto sconosciuto con un paio di singoli pesanti dal punto di vista tematico ha rilanciato il suo nome sul web ottenendo sempre più sostegno e supporto raggiungendo 15 milioni di streaming su Spotify dalle sole tre canzoni disponibili prima di "Boss", ovvero "Rozzi", "Tuta Black" feat. Shiva e "Non Scherzare".

Copertina di "Boss", il nuovo singolo di Paky.
Copertina di "Boss", il nuovo singolo di Paky.

"Boss", come le tre tracce precedenti, è stata prodotta da Kermit che ha ricreato un'atmosfera cupa e dura con dei bassi potenti accompagnati da batterie, piatti e effetti che ricordano quasi le sirene forse per ricordare l'ambiente pericoloso e criminale delle periferie descritte da Paky.
Come negli altri brani, il talento di Rozzano ha deciso di raccontarci il suo vissuto e le sue esperienze legate alla vita di strada. Si racconta come un ragazzo freddo e insensibile paragonandosi ad un boss mafioso. Rivendica il desiderio di prendersi tutto per non morire senza niente come è nato. Canta la crudeltà della vita criminale che gli ha fatto vivere esperienze spiacevoli che lo hanno reso l'uomo violento e pericoloso che è ora. In particolare descrive un cadavere sfigurato dai colpi di pistola che è diventato irriconoscibile pure per la madre. 


martedì 14 gennaio 2020

"NIENTE" è il nuovo singolo di Giaime in collaborazione con Pyrex della Dark Polo Gang.

"NIENTE" è il primo estratto dall'EP "Mula EP" che verrà pubblicato nel 2020 come annunciato dallo stesso Giaime su Instagram.

Giaime è un rapper di origini abruzzesi che è da molto che scrive e rappa. Infatti, nonostante la sua giovane età, ha già pubblicato diversi progetti musicali più o meno famosi. In realtà è da un paio di anni che Giaime, assieme al suo produttore Andry The Hitmaker, ha iniziato a rilasciare con una buona costanza prodotti musicali di notevole spessore ottenendo molto successo tra gli amanti e gli ascoltatori del genere hip hop/trap. 
Nel 2019, il talento classe '95 ha pubblicato diversi singoli senza mai parlare di un ipotetico album che, invece, dovrebbe arrivare nel 2020 dal titolo già annunciato "Mula EP", tra l'altro Mula è il cognome di Giaime.
Per questo primo singolo estratto dall'EP, Giaime ha deciso di farci ascoltare un'ottima collaborazione con Pyrex che è un fondatore e componente del famoso collettivo romano Dark Polo Gang che nel 2016 aveva proiettato tutti i riflettori su di sé e che ora risulta un po' in ombra. Anche se i giovani rapper romani hanno annunciato una nuova canzone con l'ormai ex componente SideBaby, di cui ho parlato meglio in PsycoSide, ricreando il vecchio hype che aveva portato la DPG nelle tendenze musicali degli anni precedenti e dando ai fan la speranza di una futura reunion.

Copertina di "NIENTE", il nuovo singolo di Giaime feat. Pyrex.
Copertina di "NIENTE", il nuovo singolo di Giaime feat. Pyrex.

"NIENTE" è il nuovo singolo di Giaime in collaborazione con Pyrex e prodotto dall'abile e talentuoso Andry The Hitmaker che è stato uno dei producer che si è più distinto nel 2019 per le sue basi.
La traccia inizia con un primo ritornello di Giaime in cui rappresenta i litigi con la propria ragazza che sfociano in urla che sente anche il vicino di casa. 
La prima strofa di Giaime ripresenta nuovamente questi litigi e le reazioni diverse dei due, il rapper si arrabbia e va via di casa mentre lei rimane zitta e sola aspettando che ritorni per fare pace. 
Il secondo ritornello è cantato da Pyrex con Giaime che canta le doppie, nella seconda strofa Pyrex presenta la sua freddezza nei confronti dell'amore e manifesta i suoi tre più grandi desideri: soldi, auto e gioielli. La canzone si chiude con un terzo ritornello cantato da Giaime assieme a Pyrex che lo accompagna eseguendo le doppie.
In questa traccia possiamo apprezzare la freschezza, la musicalità e la complessità della base di Andry The Hitmaker che si rifà alla canzone "Some Cut" di Trillville feat. Cutty.

E' stato realizzato un video per "NIENTE" in cui si vede Giaime seduto su degli pneumatici mentre carica e impugna una pistola, si tratta di un video semplice in cui non compare neanche Pyrex, probabilmente l'intento del rapper era quello di pubblicizzare l'uscita di "Mula EP" e la data del Live al Gate di Milano l'8 Aprile annunciati a inizio e fine del filmato.
Domani dovrebbe uscire il video ufficiale della canzone alle 14:00 su Youtube.

                       

domenica 12 gennaio 2020

Il pop e il rap italiano si incontrano in "Stupida Allegria" di Emma Marrone feat. IZI.

"Stupida Allegria" è la prima collaborazione tra Emma Marrone e IZI, due mondi artisticamente diversi che si incontrano in una traccia romantica.

Emma Marrone è una delle voci italiane più famose nel panorama pop nazionale, ha trovato la fama vincendo il programma televisivo Amici di Maria De Filippi e da quel momento ha avviato una carriera piena di successi e certificazioni. Ha partecipato due volte al Festival di Sanremo, nel 2011 è arrivata seconda in coppia con i Modà con il brano Arriverà, l'anno seguente si è presentata sola e ha vinto l'edizione 2012 con la canzone Non è l'inferno. Inoltre, in questi anni di attività, è stata in grado di vendere oltre un milione di copie tra album e singoli. 
Nel 2019 Emma aveva ammesso ai propri fan di avere problemi di salute per il quale aveva dovuto fermare temporaneamente la sua carriera musicale, in Ottobre la cantante ha dichiarato di essere guarita e per festeggiare il suo rientro nel mondo della musica ha pubblicato l'album "Fortuna" il 25 Ottobre 2019 in cui è contenuta la versione originale di "Stupida Allegria".
Emma ha confessato di aver scelto IZI per il remix di "Stupida Allegria" in quanto sono grandi amici al di fuori della musica e volevano assolutamente condividere la loro amicizia in un brano.
IZI, invece, è uno dei rapper più influenti nella nuova scena rap italiana che si è formata in questi anni. Ho già raccontato la storia, lo stile e la personalità dell'artista genovese nella recensione del suo terzo album "Aletheia" e del suo ultimo singolo "Cometa".

Copertina di "Stupida Allegria", la versione remix di Emma Marrone e IZI.
Copertina di "Stupida Allegria", la versione remix di Emma Marrone e IZI.

"Stupida Allegria" feat. IZI è una canzone romantica che unisce le tendenze del pop italiano moderno, che si ispira molto alle sonorità spagnole, alle metriche e allo stile urban della nuova scuola rap. Infatti la base è ricca di accordi arpeggiati di chitarre che ricordano inevitabilmente la Spagna rievocando quasi una serenata dedicata all'amato. 
Emma dedica la canzone ad una persona che definisce la sua stupida allegria, descrive un rapporto dominato da sentimenti opposti, parla di odio, di allegria e di maliconia.
IZI entra nella traccia sporcando la base e imponendo lo stile hip hop con una voce graffiante e gonfia di autotune portando una sua versione malinconica e cupa dell'amore, cita Celentano e il suo ultimo singolo "Cometa"
L'ultimo ritornello è cantato da entrambi, le due voci si uniscono come se fossero complementari, la voce femminile e rock di Emma si mescola con quella cupa e meccanica di IZI creando un'armonia e un'affinità incredibile. 
I due artisti hanno avuto occasione di presentare questo progetto in un live precedente all'uscita del singolo tenutosi a Riccione il 29/12/2019 in occasione della manifestazione Deejay On Ice 2019.


venerdì 10 gennaio 2020

"Vestiti D'Odio" è il nuovo singolo di Tredici Pietro in collaborazione con PSICOLOGI.

Ieri, 9 Gennaio 2020, è stato rilasciato il nuovo singolo di Tredici Pietro in collaborazione con PSICOLOGI disponibile su Spotify e Apple Music.

Tredici Pietro è un rapper delle zone di Bologna che dietro al suo nome d'arte nasconde un'eredità artistica importante a livello mondiale, infatti è il figlio di uno cantanti più influenti della musica italiana: Gianni Morandi
Tredici Pietro ha deciso di seguire le orme del padre dedicandosi alla carriera musicale raccontando con uno stile moderno e innovativo ciò che ha vissuto e ciò che sente. 
Chi lo conosceva già si ricorderà di quando, ancora sconosciuto alla scena hip hop, in un video col padre aveva speso parole di apprezzamento verso la nuova tendenza rap/trap portata, ad esempio, da IZI e Tedua. Perciò questo sottolinea il diverso approccio alla musica rispetto a Gianni Morandi motivato anche dalle differenti tendenze musicali di due periodi ben diversi tra loro.
Tredici Pietro ha iniziato a farsi conoscere già dal primo singolo pubblicato nel 2018 e intitolato "Pizza e Fichi" con cui aveva riscosso un discreto successo a livello nazionale. Ora la carriera artistica di Pietro è ben delineata, ha già pubblicato il suo primo album e ha mostrato le proprie qualità scrollandosi di dosso il peso di un cognome molto importante e conosciuto in Italia.

Copertina di "Vestiti D'Odio", il nuovo singolo di Tredici Pietro e PSICOLOGI.
Copertina di "Vestiti D'Odio", il nuovo singolo di Tredici Pietro e PSICOLOGI.

Tredici Pietro ha annunciato l'uscita di questo nuovo singolo solo il giorno precedente spendendo belle parole per PSICOLOGI che ha definito dei fratelli sottolineando l'amicizia genuina tra i tre artisti; lo ha chiamato un nuovo inizio in quanto è la sua prima traccia del 2020 e la prima collaborazione con PSICOLOGI facendo intuire che probabilmente non sarà nemmeno l'ultima.

Se non conoscete PSICOLOGI potete leggere l'articolo riguardante PsycoSide in cui ho raccontato in breve la genesi e le caratteristiche di questo duo.

"Vestiti D'Odio" è la prima collaborazione tra Tredici Pietro e PSICOLOGI prodotta da Mr. Monkey. Si tratta di una canzone malinconica in cui i tre rapper ricordano una vecchia relazione che è svanita, ma che ha lasciato delle ferite profonde e il cuore spezzato.
La traccia inizia con la strofa di Drast che ripercorre momenti passati in cui viaggiava con la sua vecchia fiamma rievocando le immagini di quei bei periodi in cui era felice.
Il ritornello, invece, è realizzato da Tredici Pietro che racconta la rottura del rapporto e dal sentimento di odio che è nato da questo allontanamento.
La strofa di Lil Kaneki presenta le conseguenze di questa rottura, il sentimento di sconsolazione e nostalgia verso quei momenti che non torneranno più. 


giovedì 2 gennaio 2020

"PsycoSide" è l'EP nato tra la collaborazione di Side e PSICOLOGI.

"PsycoSide" è il frutto della collaborazione di Side Baby con PSICOLOGI che uniscono le loro voci sulle produzioni di MACE e Night Skinny.

"PsycoSide" è un EP formato da appena due tracce: "Non Mi Fido" e "Guidando Forte" che suonano come un esperimento musicale da parte dei tre artisti magari in previsione di progetti più importanti da realizzare insieme. "PsycoSide" è uscito il 12 Dicembre 2019 su Spotify e Apple Music per Universal Music Italia ed ha subito colpito gli ascoltatori soprattutto per la maturità artistica dimostrata dai tre rapper. 

Cover di "PsycoSide", l'EP in collaborazione tra Side Baby e PSICOLOGI.
Cover di "PsycoSide", l'EP in collaborazione tra Side Baby e PSICOLOGI.

Side, dopo l'uscita dalla Dark Polo Gang, ha avviato una carriera da solista in cui tenta di raccontarsi nei suoi problemi e nelle sue debolezze abbandonando lo stile superficiale che ha contraddistinto i progetti musicale del quartetto romano di cui faceva parte.

psycoside side baby ep

PSICOLOGI, invece, è un duo formato da Drast e Lil Kaneki che si è affermato in questo 2019 per la sua attitudine e il suo stile emo che sta ottenendo molto successo nel mondo musicale internazionale.
La collaborazione è, perciò, molto naturale; i tre artisti condividono un mood triste e depresso nelle loro canzoni garantendo un'affinità musicale molto evidente.


La prima traccia dell'EP intitolata "Non Mi Fido" è stata prodotta da MACE, uno dei produttori più importanti del 2019. 
Drast realizza il ritornello in cui esprime la sua sfiducia verso gli altri in quanto nessuno mai ha creduto in lui in passato e quindi ora non è in grado di fidarsi di chi gli sta vicino perché l'amore conta meno dei contanti.
Side, nella sua strofa, fa dei riferimenti a Roma riprendendo in parte delle rime di Guè Pequeno, cita il romanzo "Educazione Siberiana" di Nicolai Lilin e il rapper Tupac per descrivere il concetto di codice di strada della vita criminale.
Lil Kaneki parla del quartiere romano di San Lorenzo, del padre e degli amici in carcere e del resto del suo gruppo con cui passa le giornate.

La seconda traccia dell'Ep intitolata "Guidando Forte" è stata prodotta da Night Skinny, produttore di assoluto livello ed esperienza protagonista del 2019 con l'album "Mattoni" di cui ho parlato qui.
"Guidando Forte" ha un mood molto più depresso e paranoico, Side canta un ritornello a tratti disperato in cui manifesta la sua depressione che si concretizza con azioni pericolose come guidare a velocità elevata rischiando la vita. 
Nella strofa Side ammette che ognuno ha il proprio mostro che, nel suo caso, è la depressione causata probabilmente dall'abuso di droghe, inoltre invita chiunque a non nasconderlo, a parlarne con gli altri in modo tale da poterlo battere proprio come sta facendo il rapper romano attraverso la musica.
Drast esprime il desiderio di poter vivere una vita felice passata coi suoi amici in Piazza Bellini, una delle piazze più importanti della movida di Napoli.
Anche Lil Kaneki ammette di avere un diavolo nel cervello e di ritrovarsi molte volte solo nel letto a bere e a fare uso di droghe per dimenticare per un attimo i problemi.

venerdì 27 dicembre 2019

"Non Scherzare" è il nuovo singolo di Paky disponibile su Spotify.

Paky ha rilasciato un nuovo singolo intitolato "Non Scherzare", disponibile su tutte le piattaforme di streaming musicale.

"Non Scherzare" è un brano introspettivo e personale in cui Paky racconta il suo passato, il suo presente e gli stati d'animo tormentati di un ragazzo di strada. Il giovane rapper di Rozzano è diventato un idolo nel suo quartiere perché riesce a descrivere con le sue rime la durezza e la crudezza della vita nelle periferie delle grandi città.

Copertina di "Non Scherzare" di Paky disponibile su Spotify e Apple Music.
Copertina di "Non Scherzare" di Paky disponibile su Spotify e Apple Music.

Il nuovo singolo dell'artista milanese è sprovvisto di ritornello, infatti il pezzo è composto da tre strofe ad evidenziare l'obiettivo comunicativo e impegnato di questo progetto che non punta ad essere un tormentone, ma una canzone significativa e profonda nei contenuti.
In questa traccia Paky sputa fuori i suoi sentimenti e suoi stati d'animo senza filtri, racconta la sua infanzia problematica in cui molte volte è rimasto solo, parla delle persone care che gli mancano citando anche Zio Manu che è un 34enne che ha ucciso il suocero per difendere la figlia dalle sue molestie.
Nella seconda strofa Paky rappa i concetti di rispetto e di comunione con i suoi compagni che sono le fondamenta dell'ambiente criminale del ghetto e delle periferie. Poi parla della sorella a cui cerca di fare da padre anche se pensa di non essere in grado, tutto questo perché il vero papà è assente.
Nella terza strofa il rapper di Rozzano fa chiari riferimenti al suicidio, in particolare si rappresenta impiccato al soffitto. Infatti il nome Paky deriva da "Pakartas" che in lituano significa "impiccato", questo termine rappresenta la condizione dei ragazzi di strada che si sentono soffocare come se venissero impiccati.

Il videoclip ufficiale realizzato per "Non Scherzare" presenta un'atmosfera cupa dovuta al video in bianco e nero e alla pioggia che fa da sfondo a molte scene. Per qualche secondo vediamo una bambina che, probabilmente, è la sorella di Paky di cui parla nella canzone. Inoltre, la scena in cui è ripreso il rapper appeso a testa in giù è un chiaro riferimento al concetto di "impiccato" di cui ho parlato precedentemente.

                        

martedì 24 dicembre 2019

"Jingle Bell Trap" di Don Joe è la rivisitazione in chiave trap della famosissima canzone natalizia.

Don Joe  ha rilasciato su Spotify due diverse versioni di "Jingle Bell Trap" in cui partecipano cinque diversi artisti: Giuliano Palma, Enzo Dong, Boro Boro, Vago e Astol.

La prima versione di "Jingle Bell Trap" vede la partecipazione di Giuliano Palma, Boro Boro e Enzo Dong. 
Giuliano Palma realizza il ritornello che richiama la famosissima canzone "Jingle Bells" classico intramontabile del periodo natalizio. 
Boro Boro e Enzo Dong cantano due strofe in stile trap in cui fanno moltissimi riferimenti al Natale elencando e giocando con diversi titoli di film dedicati al periodo delle feste tra cui il Grinch, Mamma Ho Perso L'Aereo e La Banda dei Babbi Natali. 
In questo pezzo si fondono lo stile trap, le frecciatine e le rime dei rapper con una base in cui troviamo bassi e piatti tipici di questo sottogenere dell'hip hop e campanelli e effetti musicali che richiamano il periodo di Natale.

                                                         
Copertina di "Jingle Bell Trap" di Don Joe.
Copertina di "Jingle Bell Trap" di Don Joe.

Nella seconda versione di "Jingle Bell Trap" canta nuovamente Giuliano Palma assieme a Vago e Astol.
La parte di Giuliano Palma è la stessa contenuta nella prima versione. In questa traccia cambiano, ovviamente, le due strofe che in questo caso sono realizzate da Vago e Astol che sono due artisti molto meno conosciuti rispetto a Boro Boro e Enzo Dong. Infatti anche dai numeri su Spotify possiamo notare che la seconda versione ha molte meno riproduzioni, ciò non significa che non sia all'altezza della prima variante.
Questo brano al livello di contenuti è molto diverso dal primo, infatti è più personale. Astol e Vago ripercorrono l'anno appena trascorso e ringraziano Babbo Natale per le opportunità e i successi ottenuti in questo 2019. Onestamente non avevo mai sentito questi due ragazzi e devo dire che mi hanno sorpreso e che secondo me impareremo a conoscergli meglio nei prossimi anni in quanto hnno un buon potenziale che lo stesso Don Joe ha riconosciuto.

                                                         

Non mi resta che augurarvi un felice e sereno Natale.


venerdì 20 dicembre 2019

"Cometa" è il nuovo singolo di Izi in collaborazione con il rapper francese Dosseh.

"Cometa" è il nuovo singolo di Izi che vanta una collaborazione internazionale con il rapper francese Dosseh.

Izi è ormai diventato un esponente in pianta stabile della scena italiana. Si è fatto conoscere inizialmente con il film "Zeta" di cui è protagonista, per poi mostrare il suo lato più artistico e sensibile negli album pubblicati successivamente che hanno confermato la profondità dei testi e la forte propensione del rapper alla scrittura. Diego rappresenta un ponte tra il rap e la trap in quanto presenta rime non sempre facili nella comprensione espresse attraverso uno stile attuale e moderno.

"Cometa" vanta una collaborazione internazionale con il rapper francese Dosseh su una base del producer connazionale Joshy Josh. Izi non ha mai nascosto il suo apprezzamento per la scena rap francese di cui è un grande estimatore. Infatti già in "Aletheia" l'artista genovese aveva collaborato con i cantanti francesi Josh Rosinet & Heezy Lee nel brano "San Giorgio" di cui ho già scritto qui.
Lo stesso Dosseh aveva già realizzato una canzone insieme a Izi in occasione del remix della hit "Habituè".

Copertina di "Cometa" il nuovo singolo di Izi.
Copertina di "Cometa" il nuovo singolo di Izi.

In questo nuovo singolo Izi esprime la sua solitudine dovuta in parte anche alla sua fama che ammette di non aver mai voluto. Si paragona ad una cometa riferendosi probabilmente al suo talento cristallino, ma esprimendo anche un senso di abbandono e isolamento. Il rapper genovese manifesta anche il suo distacco dal materialismo, andando controtendenza rispetto alla scena che fa dell'esaltazione della ricchezza il contenuto dominante. Dosseh descrive invece il concetto di fratellanza e amicizia, dopo la fama sono molte le persone che se ne approfittano per un interesse personale.

La canzone globalmente è una traccia solida e originale. Il testo un po' criptico e misterioso è accompagnato da una base che dà la sensazione di trovarsi sullo spazio proprio come una cometa. Aspetto ansioso i nuovi progetti di Izi perchè, come abbiamo potuto vedere sui social, l'artista ha viaggiato molto per incontrare produttori importarti a livello mondiale e per aumentare ancora l'asticella della qualità delle sue canzoni.

                                                          

domenica 1 dicembre 2019

"Tuta Black" è il nuovo singolo di Paky in collaborazione con Shiva.

"Tuta Black" racchiude buona parte del futuro rap italiano, Paky e Shiva sono due artisti considerati ancora emergenti ma che rivelano un potenziale enorme.

Paky è il classico ragazzo di strada cresciuto nel pericoloso quartiere di Rozzano tra malavita, criminalità e spaccio. Nonostante tutto va fiero delle sue origini che racconta in "Rozzi", il singolo che gli ha permesso di farsi conoscere a 360 gradi da una fetta molto ampia di ascoltatori raggiungendo milioni di streaming sulle varie piattaforme.

Shiva, invece, è da molto che si dedica alla musica. Dopo aver militato nell'etichetta di Honiro, dove ha dimostrato la sua tecnica e il suo background old-school, è diventato indipendente e sta facendo a gomitate con i rivali della scena ottenendo molti successi certificati dai numeri su Spotify, Youtube e Instagram. Tra l'altro vanta importanti collaborazioni: dall'apparizione in Machete Mixtape 4 all'ultimo singolo "Soldi In Nero" feat. Sfera Ebbasta su una produzione di Charlie Charles.

Copertina Spotify del singolo "Tuta Black" di Paky feat. Shiva
Copertina Spotify del singolo "Tuta Black" di Paky feat. Shiva.

"Tuta Black" descrive la vita di strada precaria e pericolosa che i due rapper vivono quotidianamente, esprimono concetti mafiosi del tradimento e del rispetto. L'unica sicurezza per strada è la gang, giovani amici di cui ci si può fidare e che non volteranno mai le spalle. Questa canzone presenta, perciò, un'atmosfera popolare tipica delle periferie e della gente dimenticata che lotta per sopravvivere. Il testo è pesante, crudo e aggressivo, la morte si intreccia con la violenza e la criminalità e viene espressa un un beat anch'esso impetuoso carico di bassi potenti.

Il video della canzone mostra Paky assieme alla sua banda, ovviamente tutti vestiti di nero e dai volti coperti. Il rapper vuole dare l'idea di una persona insensibile e immune al dolore tanto che si fa riprendere che rappa mentre lo tatuano sul collo.

                              

Per gli amati di questo genere hip hop aggressivo e crudo questo singolo è, probabilmente, una boccata di ossigeno tra le tante canzoni smielate e ripetitive che escono molto spesso al giorno d'oggi. 

VOTO 8/10